Come accedere al bonus Università?

Vediamo come si può accedere al bonus Università, che rappresenta davvero una grande occasione per i giovani studenti e i futuri professionisti. La domanda potrà essere presentata fino al 1° marzo 2021. Ma, prima di entrare nel merito di cosa fare per ottenerlo, soffermiamoci sul tipo di beneficio che assicura. Si tratta concretamente di borse di studio sia per studenti universitari che per i frequentatori di corsi di specializzazione post laurea.

L’importo del beneficio può arrivare fino a 2000 euro per chi frequenta corsi di laurea triennale, magistrale o a ciclo unico, Conservatori, Istituti Musicali Parificati e Accademie delle Belle Arti. Esso è fondato su un criterio misto in cui ricorre anche l’elemento meritocratico, essendo diretto a studenti particolarmente capaci. In caso di corsi universitari di specializzazione post laurea, l’importo del beneficio  è diverso e può arrivare a 1000 euro. La possibilità di inoltrare le domande si è aperta  a partire dalle ore 12.00 del 27 gennaio 2021 e continuerà fino alle ore 12.00 del 1° marzo 2021.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Requisiti per ottenere il bonus Università

Vediamo, adesso a chi spetta il benefico in discorso. Ebbene, esso è diretto ai figli, agli orfani ed equiparati dei seguenti soggetti:

1) iscritti (dipendenti o pensionati) alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;

2) pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici. Invece, le borse di studio per la scuola di primo e di secondo grado e per l’Università, sono rivolte anche a figli, orfani ed equiparati dei seguenti soggetti:

3) iscritti alla Gestione Assistenza Magistrale;

4) dipendenti del Gruppo Poste Italiane S.p.A, dipendenti ex IPOST, pensionati già dipendenti del Gruppo Poste Italiane S.p.A o di ex IPOST. Il secondo requisito riguarda l’età, in quanto il bonus spetta a studenti di età non superiore ai 32 anni compiuti alla data del 1° marzo. Il tutto, purché non risultino titolari di contributi regionali, nazionali o erogati da istituzioni pubbliche o private e non abbiano già percepito un bonus INPS di altro tipo.

Terzo requisito per l’accesso riguarda il merito. Infatti, il bonus ha anche un carattere premiale, essendo diretto a coloro che non sono fuori corso, che abbiano sostenuto tutti gli esami previsti dal piano di studi approvato dall’Ateneo, che abbiano conseguito tutti i crediti richiesti per l’anno accademico 2018-2019, con una media minima di 24/30. In caso di esami caratterizzati da prove scritte e orali, il voto delle prime non concorre alla formazione della media. Per gli iscritti a corsi post universitari di specializzazione, invece, ricorre il diverso requisito del conseguimento di una votazione non inferiore a 92/110, nell’anno accademico 2018/2019.

Presentazione della domanda

Per completare la risposta sul come accedere al bonus Università, passiamo alla modalità di presentazione della domanda. Per proporre la stessa, è necessario possedere lo SPID, la Carta d’identità elettronica o la Carta Nazionale dei servizi. Poi, occorre compilare il modulo disponibile sul sito dell’INPS e inviarlo in modalità telematica. Il modulo si chiama “borse di studio universitarie”. Successivamente, si potrà seguire l’evoluzione dell’iter, accedendo al proprio profili personale.

Consigliati per te