Coltivare un orto esotico e particolare grazie a queste 3 insolite piante

Quando pensiamo all’orto, le prime piante che ci vengono in mente sono sempre le solite: pomodori, zucchine, lattuga e così via. Siamo talmente tanto abituati a vedere questo tipo di ortaggi nei campi che quasi ci dimentichiamo delle incredibili varietà a nostra disposizione.

La natura infatti ci regala un’ampia scelta di piante commestibili davvero interessanti ed esotiche. In questo articolo infatti vedremo come coltivare un orto esotico e particolare grazie a queste 3 insolite piante.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Okra

L’okra, detta anche gombo, è una pianta di origine tropicale che produce un frutto davvero particolare tipicamente legato a cucine esotiche, come quella libanese.

Questo tipo di pianta si adatta particolarmente bene al clima del nostro paese, anche se dovremo fare attenzione a non esporla a temperature troppo basse. Proprio per questo motivo consigliamo di piantarla ad aprile, onde evitare le gelate tardive di marzo.

Arachidi

Un’altra pianta eccezionale che possiamo piantare nell’orto è quella delle arachidi. Almeno una volta nella vita qualunque coltivatore dovrebbe sperimentare con questa incredibile pianta.

Questo per due principali motivi: in primis per curiosità, questa piatta infatti forma i frutti non in superficie ma sotto terra, grazie a un raro fenomeno chiamato geocarpia; ma anche per il suo generosissimo raccolto, che regala grandi soddisfazioni.

Un altro vantaggio delle arachidi è poi quello di essere una pianta leguminosa e quindi un’ottima fonte di azoto per il terreno. Un vero toccasana per le colture successive.

Rafano

Per finire potremmo piantare nel nostro orto anche il cren, meglio conosciuto come rafano. Una pianta che si coltiva principalmente per la sua fantastica radice dal gusto piccante. Grazie a questa, infatti, possiamo ricavare diverse salse e condimenti buonissimi, non troppo dissimili dal più conosciuto wasabi giapponese.

Il rafano poi è una pianta perenne, che quindi non occorre riseminare ogni anno e, grazie alle sue radici, è anche un’ottima difesa naturale dai parassiti.

Ecco allora che abbiamo visto assieme come coltivare un orto esotico e particolare grazie a queste 3 insolite piante che ci stupiranno.

Approfondimento

Finalmente un orto sempre sano e senza malattie grazie a questa incredibile polvere miracolosa

Consigliati per te