Cinque metodi naturali e infallibili per eliminare il calcare dalle pentole 

Immaginiamo di fare le grandi pulizie in casa, arriviamo in cucina, puliamo da cima a fondo, rassettiamo anche le pentole e le stoviglie. Ma qualcosa ci fa sentire come se non stessimo facendo bene il nostro lavoro. Riguardiamo le stoviglie, le pentole ed eccole li, quelle macchie fastidiose che ci fanno sentire come se stessimo pulendo solo a metà: il calcare.

Ricordiamo che il calcare non è sintomo di sporcizia ma è causato dal contatto delle nostre stoviglie con acqua corrente. Il calcare, assieme al bruciato delle pentole, è uno dei nostri nemici. Capita che non sappiamo come combatterlo e scegliamo prodotti industriali che risultano poco efficaci.

Oggi con questo articolo presentiamo i cinque metodi naturali e infallibili per eliminare il calcare dalle pentole. Pulire le nostre pentole non è mai stato cosi semplice.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

L’aceto di vino

Definito come il metodo migliore e più efficace, l’aceto di vino ci aiuta a combattere il calcare.

Come? Prendiamo la pentola che vogliamo pulire e riempiamola con acqua calda e aceto. Mettiamola sul fuoco, attendiamo l’ebollizione e lasciamo raffreddare per due ore.

Trascorso il tempo necessario per sciogliere il calcare, svuotiamo la pentola e passiamo un panno asciutto.

Bicarbonato

Il bicarbonato può essere utilizzato anche per rimuovere le macchie di calcare.

Iniziamo col preparare una miscela con mezzo litro d’acqua tiepida e due cucchiai di bicarbonato.

Utilizziamo una spugnetta o una retina da cucina, se le macchie risultano troppo resistenti, per strofinare la superficie che vogliamo pulire.

Aceto e bicarbonato

Possiamo comunque unire i nostri ingredienti per ottenere un effetto più forte sulle nostre macchie. In questo caso uniamo aceto di vino bianco e bicarbonato.

Riempiamo un pentolino di acqua e aceto di vino bianco. Assicuriamoci di aver utilizzato le stesse quantità. Ora mettiamolo sul fuoco e portiamo a bollore. Adesso uniamo due cucchiai di bicarbonato e sciogliamolo del tutto. Facciamo raffreddare il nostro composto e con una spugnetta possiamo pulire le pentole.

Limone

Grazie alla sua naturale acidità, l’utilizzo del limone permette di sciogliere anche le fastidiose macchie opache. Possiamo utilizzare mezzo limone da strofinare direttamente all’interno della pentola che vogliamo pulire. Oppure possiamo riempire la pentola con acqua e succo di un limone.

Lasciamola sul fuoco e attendiamo l’ebolizione. Lasciamo poi il composto per almeno tre ore e successivamente possiamo poi sciacquare la nostra pentola.

Cetriolo

Utilizzato in cucina per la creazione di piatti salati, il cetriolo si rivela un ottimo alleato contro il calcare.

Basterà solo tagliarlo e strofinarlo sulla superficie e in pochi minuti noteremo che il calcare sarà svanito. Possiamo concludere con l’utilizzo di un panno per asciugare le pentole.

Questi cinque metodi naturali e infallibili per eliminare il calcare dalle pentole, possono anche essere utilizzati per le posate, i bicchieri e quant’altro.

Consigliati per te