blank

Ciglia più lunghe e folte con l’olio di ricino

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

L’olio di ricino è famoso per essere un fin troppo potente lassativo. È passato tristemente alla storia come tortura, che i fascisti infliggevano agli avversari nella cosiddetta “purga del sovversivo”. Ma quest’olio è anche una sostanza preziosa che trova impiego in diversi settori industriali.

L’industria cosmetica lo utilizza nelle preparazioni emollienti e condizionanti per pelle e capelli. L’olio di ricino puro può essere usato per rafforzare le unghie e ammorbidire le cuticole. Sulla pelle è consigliato per prevenire e ridurre l’apparenza di smagliature e rughe. Massaggiato sul cuoio capelluto dovrebbe stimolare la crescita di capelli, sui fusti agisce come condizionante, lucidante e previene le doppie punte.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

La premessa è che non esistono evidenze scientifiche sul fatto che l’acido ricinoleico possa effettivamente arrestare la caduta o aumentare la crescita di peli e capelli.

Tuttavia sono molte persone, inclusi esperti di cosmesi naturale e beauty blogger, a consigliarlo e a testimoniarne l’efficacia.

Come ottenere ciglia più lunghe e folte con l’olio di ricino

Per avere ciglia più folte, resistenti e lunghe bisognerebbe applicare alla base l’olio di ricino ogni sera.

Per le sopracciglia si possono usare tranquillamente le dita o un batuffolo di cotone per applicare qualche goccia di olio. Ma come fare sulle ciglia?

Bisogna fare attenzione a non far andare l’olio di ricino negli occhi, perché potrebbe scatenare un’irritazione. Il metodo collaudato è procurarsi un contenitore con applicatore per mascara. È possibile acquistarli online o riciclarne uno dopo aver esaurito il prodotto.

Si applica come un mascara

È fondamentale pulire perfettamente il flacone e lo scovolino.

Separa tutte le parti del contenitore e lavale con acqua e sapone, continuando fino a che l’acqua non esce totalmente limpida. Il primo passaggio per rimuovere il mascara rimasto può essere fatto con dello struccante, che lo scioglierà meglio del semplice sapone. Se il tubetto ha un anello aggiuntivo sull’apertura, quella specie di tappo che evita di prelevare troppo prodotto, rimuovilo con un uncinetto per lavarlo. Ti servirà ancora, ma rimettilo solo dopo aver riempito il tubetto di olio.

Una volta pulito, e ci vorrà un po’, lascia asciugare altrettanto bene.
Solo quando è asciutto puoi riempirlo con l’olio di ricino. Se serve puoi procurarti una siringa per riempirlo più agevolmente, ma con pazienza e attenzione puoi fare senza.

Applica questo olio rinforzante la sera, dopo aver lavato il viso e rimosso eventuale trucco.

Ne basta una passata, non eccedere con la quantità per scongiurare che scivoli negli occhi.

Richiudilo sempre bene dopo l’uso e non far entrare acqua e umidità, così eviterai l’irrancidimento.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze a riguardo, consultabili qui»)

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te