Il Ciclo del 7 sui mercati azionari di Gian Piero Turletti

IL CICLO DEL 7 SUI MERCATI AZIONARI

A cura di Gian Piero Turletti

Autore di

Magic box

PLT

Sui principali mercati azionari, ed in generale finanziari, molti ricercano una ciclicità periodica, che consenta di definire, a priori, dove si formeranno i prossimi massimi e minimi rilevanti.

Personalmente, credo che molto spesso i mercati esprimano cicli diversi, per durata ed estensione, che si possono cogliere con il metodo magic box su tutti i time frames. Tuttavia talora si generano cicli più o meno ricorrenti, che possono essere usati nelle proiezioni di tempo.

In particolare, a partire dal 2000 sui principali mercati azionari, in primis quelli americani, è evidente un ciclo di 7 anni, che caratterizza non solo l’intervallo temporale tra due minimi, intervallo su cui per convenzione si calcolano i cicli, ma anche tra due massimi.

Consideriamo lo S & P 500: intervallo di 7 anni tra il massimo del 2000 e del 2006, e differenza sempre di 7 anni tra il minimo del 2002 ed il minimo del 2009.

Se proiettavamo un pari intervallo di tempo dal 2006 arrivavamo al 2014.

Qualcuno potrebbe obiettare che il successivo rilevante massimo è stato nel 2015, ma occorre notare che praticamente il massimo è stato raggiunto nel 2014, dato che nel 2015 non abbiamo assistito ad un trend rialzista, ma ad un trend ribassista, partito da un massimo che ha approssimato quello del 2014.

Il prossimo minimo rilevante dovrebbe collocarsi, quindi, nel 2016, ed il prossimo massimo nel 2021, se tale ciclicità verrà rispettata.

E gli altri mercati?

Dando uno sguardo agli indici europei, notiamo che la stessa sequenza di 7 anni tende a reiterarsi anche da questa parte dell’Atlantico.

Dax: intervallo compreso tra le 6 e le 7 barre annuali tra i minimi e di 7 barre tra i massimi.

Eurostoxx: intervallo compreso tra le 6 e le 7 barre annuali tra i minimi e di 7/ 8 barre tra i massimi.

Ftse mib: intervallo di 7/8 barre annuali tra i massimi e di 7 barre tra i minimi.

Che, quindi, anche tale elemento riconduca a minimi rilevanti nell’anno in corso?

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te