Chipa argentini senza glutine per spezzare la fame con leggerezza

Oggi ProiezionidiBorsa vola in Sud America; vogliamo parlare dei chipa argentini senza glutine per spezzare la fame con leggerezza. Questo cibo tipico è consumato soprattutto in Paraguay e nelle regioni settentrionali dell’Argentina. I due Paesi si contendono storicamente la paternità di questi deliziosi paninetti al formaggio.

L’anno scorso ci pensò l’UNESCO ad accendere gli animi con un tweet che fece accapigliare i due popoli. L’attribuzione dei chipa agli argentini da parte dell’organizzazione internazionale, infatti, aveva scatenato una lotta campanilista sui social. In Italia ne sappiamo qualcosa a riguardo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera

Ad ogni modo, pare che i chipa risalgano all’epoca coloniale. Segnatamente, questo snack rappresenta il frutto dell’incontro dei Gesuiti presenti nell’America Latina con le tribù Guaranì. Vediamo ora l’occorrente per questa ricetta adatta anche ai celiaci.

Chipa argentini senza glutine per spezzare la fame con leggerezza: gli ingredienti

Di seguito gli ingredienti occorrenti:

a) 250 grammi di farina di tapioca;

b) due uova;

c) 60 grammi di burro;

d) 80 grammi di parmigiano;

e) 150 grammi di gouda olandese;

f) mezza tazza di latte;

g) sale quanto basta.

Preparazione dei chipa

Iniziamo la preparazione, grattugiando i formaggi. Consigliamo di usare il parmigiano e il gouda. Tuttavia, per rendere i panini più saporiti, si possono aggiungere anche del provolone e del pecorino.

Ora, in una padella calda, fondiamo il burro, e lo uniamo ai formaggi. Aggiungiamo anche le uova sbattute e saliamo. Amalgamiamo, a mano, o con un mixer, versando gradatamente il latte.

Infine, versiamo la farina di tapioca, ricavata dalla manioca. Il composto finale dovrà risultare morbido ed elastico. Lo lasciamo riposare in un recipiente coperto con un canovaccio per quindici minuti in frigorifero.

Una volta che l’impasto sarà pronto, lo possiamo lavorare per fare delle sfere dal diametro di 3 centimetri. Le disponiamo in una teglia e inforniamo a una temperatura molto alta.

Infatti, il forno dovrebbe essere preriscaldato a 220 gradi. Lasciamo cuocere i chipa fin quando non saranno sufficientemente dorati.

Il consiglio

Per gustare al meglio i paninetti argentini (o paraguaiani) è preferibile consumarli appena pronti. L’impasto, purtroppo, tende a diventare gommoso nel giro di pochissime ore. Evitiamo gli sprechi, conservando l’impasto in eccesso in frigorifero per due o tre giorni.

Approfondimento

Per chi ci tiene a fare dei pasti leggeri, soprattutto a pranzo, consigliamo la lettura di: Come preparare dei tramezzini deliziosi con questi ingredienti light.

Consigliati per te