Chiarimento sulla modalità di pagamento da inserire nella domanda per l’invalidità civile

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

In un altro articolo abbiamo avuto modo di spiegare a chi spetta la pensione di invalidità civile. L’INPS ha fatto un chiarimento sulla modalità di pagamento da inserire nella domanda per l’invalidità civile. Per rendere la vita agevole a tutti, sono state apportate delle semplificazioni che vedremo. L’INPS vuole ridurre al minimo i disagi ai contribuenti. Questo orientamento segue gli interventi di semplificazione degli adempimenti sanitari e amministrativi proposti da oltre un anno.

Cosa deve fare il cittadino

Il cittadino, quando si collega con l’area riservata e presenta la domanda per invalidità civile non è più obbligato a inserire il codice IBAN o la specifica modalità di pagamento.

Che aspetti? Scopri il trading coi CFD con iBroker
con una demo gratuita con dati in tempo reale e perfettamente funzionante

Provala subito!

Questo vale quando il contribuente già riceve dall’Inps una prestazione economica di tipo pensionistico. Infatti, in questo caso la procedura telematica, individuando altre prestazioni pensionistiche in pagamento rileva il codice IBAN già presente. Ciò vuol dire proporre automaticamente le medesime modalità di pagamento senza necessità di inserire o acquisire ulteriori dati.

Se voglio cambiare IBAN?

L’utente ha la possibilità di modificare la modalità di pagamento. Se l’IBAN rilevato dal sistema in automatico non è più valido si può indicare un altro. È bene sapere che l’INPS paga in contanti fino alla somma di 999,99 euro.  Come prevede la Legge, i pagamenti per importi superiori ai 1.000 euro, avvengono esclusivamente attraverso l’utilizzazione di strumenti di pagamento elettronici.

Quindi, l’utente deve avere un conto corrente bancario o postale, libretto nominativo di risparmio, carta di pagamento. Altre possibilità non sono previste, così come fare accreditare la somma su un conto corrente di un’altra persona.

Chiarimento sulla modalità di pagamento da inserire nella domanda per l’invalidità civile

Un cittadino che per la prima volta presenta la domanda e non ha uno storico con l’INPS deve inserire obbligatoriamente l’IBAN. Infatti, il sistema non rileva altre prestazioni pensionistiche attive in pagamento. Perciò l’utente è obbligato ad inserire un codice IBAN valido oppure a scegliere una diversa modalità di pagamento. Solo così potrà ottenere gli accrediti dell’eventuale prestazione di invalidità civile.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te