Chi sono i familiari fiscalmente a carico e di quali detrazioni fiscali può beneficiare il contribuente 

Chi  sono i familiari fiscalmente a carico e di quali detrazioni fiscali può beneficiare il contribuente

Come ogni anno, tra gennaio e luglio si torna a parlare di dichiarazione dei redditi, di detrazioni e deduzioni delle spese sostenute nell’anno precedente.

Con la dichiarazione dei redditi è possibile beneficiare di alcune detrazioni fiscali risparmiando così sulle tasse.

Cosa sono le detrazioni fiscali?

Le detrazioni fiscali sono delle agevolazioni che permettono di pagare meno tasse.

Sono gli importi che il contribuente ha diritto di sottrarre all’imposta lorda per stabilire l’imposta netta dovuta.

Qualche giorno fa, abbiamo spiegato qui quando è possibile chiedere la detrazione fiscale sull’assicurazione.

Oggi cerchiamo di capire chi sono i familiari fiscalmente a carico e di quali detrazioni fiscali può beneficiare il contribuente.

Chi sono i familiari fiscalmente a carico e di quali detrazioni fiscali può beneficiare il contribuente.

Anche per i “familiari a carico” sono previste delle detrazioni fiscali. Ma chi sono i familiari fiscalmente a carico?

I familiari per essere considerati “fiscalmente a carico” devono soddisfare due requisiti: il primo riguarda il legame parentale, il secondo il reddito.

Il legame parentale

Il primo requisito da soddisfare è quello del legame parentale. Pertanto, ai fini fiscali, possono essere considerati fiscalmente a carico:

-il coniuge non separato

-i figli

-gli altri familiari o affini ossia i genitori, i fratelli, le sorelle, le nuore o i suoceri solo se conviventi o beneficiari di un assegno alimentare non risultante da provvedimenti dell’autorità giudiziaria.

Il reddito

Il secondo requisito da soddisfare è quello del reddito. Il limite al di sotto del quale un familiare può essere considerato a carico è pari ad € 2.840,51 comprensivo di oneri deducibili.

A partire dalla dichiarazione dei redditi 2020 sale a 4.000 € il limite di reddito per i figli fino all’età di 24 anni.

Le detrazioni per i familiari a carico 2020

L’art. 12 del TIUR stabilisce che dall’imposta lorda sul reddito il contribuente può detrarre i seguenti importi:

Detrazione coniuge non separato legalmente

-800 euro fino a 15mila euro di reddito

-690 euro, se il reddito complessivo è maggiore di 15mila e fino a 40mila euro

-690 euro per i redditi sopra i 40mila e inferiori a 80mila. In questo caso, le detrazioni spettano per la parte eccedente i 40 mila.

Detrazioni figli a carico

-950 euro per ogni figlio

-1.220 euro per ciascun figlio minore di 3 anni

-Più 800 euro per ogni figlio disabile, soglia aumentata dal 2019

Per le famiglie numerose con più di tre figli la detrazione è aumentate di 200 euro per ciascun figlio a partire dal primo.

Detrazioni per altri familiari conviventi a carico

Per gli altri familiari considerati a carico la detrazione è di 750 euro che vanno ripartiti pro quota tra tutti coloro che ne hanno diritto.

Approfondimento

Detrazione fiscale sull’assicurazione: quando è possibile richiederla e per quali polizze

Consigliati per te