Chi prova questo gustosissimo affettato non riesce più a tornare indietro

Spesso, lo staff di Proiezionidiborsa consiglia ottime ricette di specialità italiane, oppure racconta la storia dei nostri prodotti tipici. Anche oggi vedremo una delle delizie del nostro Paese, e per farlo ci sposteremo in Toscana.

In particolare andremo a Carrara, la città famosa per le sue cave di marmo bianco. Poco ad est della città si trova una sua frazione chiamata Colonnata, abbarbicata sugli Appennini. Questo piccolo paese di appena 350 abitanti non solo si trova nella zona delle cave, ma è anche conosciuto in tutto il mondo per la sua specialità. Stiamo parlando del lardo di Colonnata: chi prova questo gustosissimo affettato non riesce più a tornare indietro.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Tra marmo e spezie

Questo alimento non nasce certo con un’ambizione globale. Anzi, all’inizio era un cibo povero, che è stato pensato dai lavoratori delle cave. Essi erano soliti riporre dentro le conchette di marmo delle fette di lardo di maiale alternati a strati di aromi. Tra essi troviamo chiodi di garofano, pepe e noce moscata, oltre ad aglio, cannella e rosmarino. Il risultato è un gusto delicato davvero inconfondibile.

Ma una delizia tale non poteva restare confinata nel paesino di Colonnata. Ed ecco che pian piano, grazie al lavoro dei produttori locali, la bontà di questo affettato è stata riconosciuta in tutto il mondo. A partire dal 2004 il lardo di Colonnata ha ottenuto anche il marchio IGP europeo.

La preparazione del lardo di Colonnata

Ancora oggi il lardo di Colonnata si prepara come ai vecchi tempi. Si taglia il lardo dalla schiena del maiale e lo si ripone in delle conche con le spezie. Qui si conserva dai sei mesi ai tre anni massimo e controllato frequentemente. Una volta finita la produzione, il lardo è pronto per essere venduto a tutti gli amanti degli affettati.

Il lardo di Colonnata può essere utilizzato per varie ricette, ma quella per cui è più celebre è la semplicissima bruschetta. Pane tostato, un po’ di pomodoro e l’incredibile lardo bastano e avanzano per assaporare al meglio questa meraviglia toscana.

Ecco quindi la storia del lardo di Colonnata, un prodotto di alta qualità legato a doppio filo al marmo di Carrara. È garantito: chi prova questo gustosissimo affettato non riesce più a tornare indietro.

Consigliati per te