Chi prevarrà nella lotta tra tori e orsi in corso sul titolo IVS Group?

IVS Group ha il suo core business nel settore della distribuzione automatica (vending) di bevande e snack. Ha, quindi, molto sofferto tutto il prolungarsi della pandemia e recentemente ha subito molto l’annuncio di nuovi lockdown.

Questa incertezza legata ai futuri sviluppi della pandemia in corso si manifesta sul grafico mediante forti oscillazioni al rialzo o al ribasso a seconda delle notizie che arrivano. Attualmente il titolo è impostato al ribasso, ma non è ancora detta l’ultima parola.

Chi prevarrà nella lotta tra tori e orsi in corso sul titolo IVS Group?

Prima di rispondere a questa domanda mediamente gli strumenti dell’analisi grafica, andiamo a dare un’occhiata ai dati di bilancio relativi ai primi nove mesi dell’anno.

IVS Group ha registrato un fatturato consolidato pari a 257,7 milioni di euro nei primi nove mesi dell’anno, in aumento del 5,1% rispetto a settembre 2020. Non un aumento enorme se si pensa a quanto accaduto nel corso del 2020.

D’altra parte che non si sia ancora tornati alla normalità è anche confermato dal comunicato stampa della società che ha accompagnato la pubblicazioni dei dati.

“Pur operando in un contesto ancora lontano dalla normalità”, il gruppo IVS afferma che “la situazione economico-finanziaria è in rafforzamento e, come detto in precedenti relazioni trimestrali, costituisce la base per ulteriori fasi di crescita, in valori assoluti e in quote di mercato, in tutte le aree geografica in cui il gruppo opera”

Tuttavia la posizione finanziaria netta è in miglioramento di 28 milioni di euro rispetto al dato del 31 dicembre 2020 passando a 325,8 milioni di euro.

Chi prevarrà nella lotta tra tori e orsi in corso sul titolo IVS Group? Le indicazioni dell’analisi grafica

Il titolo azionario IVS Group  (MIL:IVS)  ha chiuso la seduta di contrattazione del 25 novembre a quota 5,74 euro in rialzo dell’1,41% rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

La proiezione in corso è ribassista e ha raggiunto il suo I obiettivo di prezzo in area 5,74 euro. È interessante notare come, nonostante il violento affondo ribassista, la settimana si avvia a una chiusura superiore all’importantissimo supporto in area 5,74 euro. Qualora il titolo dovesse riuscire nell’impresa, allora le chance dei rialzisti diventerebbero più consistenti. Solo una chiusura settimanale superiore a 6,21 euro, però, metterebbe in crisi lo scenario ribassista facendo invertire al rialzo.

In caso contrario le quotazioni di IVS Group continuerebbero al ribasso verso gli obiettivi indicati in figura.

ivs group

 

Approfondimento

La recrudescenza della pandemia si fa sentire sul titolo Autogrill, i possibili scenari futuri

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te