Chi prende l’aereo per le vacanze non può non sapere questa cosa

Gli aerei non smetteranno mai di stupirci. Certo, da Leonardo in poi tutti hanno cercato o sognato di volare, di stare nelle nuvole o persino sopra le nuvole. Unire il volo alle vacanze è proprio un sogno. Molte persone, infatti, devono prendere l’aereo per le più diverse ragioni.

C’è chi viaggia per lavoro e chi lavora lontano da casa. C’è anche chi lo prende per raggiungere la persona amata. In quel caso, l’aereo diventa quasi un bene di prima necessità. Infine, c’è chi in aereo ci lavora: piloti e assistenti di volo sono costantemente con la testa tra le nuvole. Bene, ma tutti coloro che prenderanno l’aereo quest’estate avranno un’importantissima novità da conoscere. Infatti, chi prende l’aereo per le vacanze non può non sapere questa cosa.

Un’importantissima novità

L’idea era venuta per prima alla compagnia degli Emirati Arabi. Recentemente, anche Air France e la Lufthansa hanno adattato questa politica. Finalmente possiamo navigare su internet mentre siamo in volo. Pensiamoci: navighiamo volando. Se prendiamo alla lettera questa novità, sembrerebbe un paradosso, ma la tecnologia sta facendo passi da gigante. Anni fa ci sembrava impossibile mangiare in aereo dei pasti come questo qui, oggi la realtà è andare su internet volando. Vediamo in dettaglio.

Chi prende l’aereo per le vacanze non può non sapere questa cosa

Alcune tra le compagnie aeree che prevedono questa cosa sono sicuramente Air France-Klm, Alitalia, Iberia, Emirates, Norwegian e American Airlines.

In particolare, se pensiamo che si tratti di un servizio gratuito saremmo ingenui, ma non costa nemmeno troppo. Per le ore di volo, non si spende mai più di 15 euro. Spesso, il servizio è attivo per i voli intercontinentali, ma ci sono alcune compagnie che lo prevedono anche per i voli nazionali. Piccola nota a margine: se non ci serve per lavorare, pensiamo piuttosto a guardare fuori. Abbiamo tutte le pause caffè del mondo per controllare le storie instagram. Vedere il mondo da sopra le nuvole è sicuramente un’emozione più rara.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te