Chi possiede soldi contanti e redditi non dichiarati incrocia le dita

Chi possiede soldi contanti e redditi non dichiarati incrocia le dita. L’evasione fiscale è sempre stato un problema tutto italiano. Ogni Governo tenta in tutti i modi di porre un freno ma l’impresa è ardua. Nel rapporto ‘Iniziative per il rilancio ‘Italia 2020-22’ predisposto dal Comitato di esperti in materia economica e sociale guidata da Vittorio Colao ci sono delle indicazioni precise.   Chi possiede soldi contanti e redditi non dichiarati incrocia le dita sperando in una bella sanatoria. Introducendo la Voluntary Disclosure sul contante e su valori derivanti da redditi non dichiarati si potrebbe mettere un freno a questo malcostume.

Come dovrebbe avvenire la regolarizzazione

Il sistema messo in campo e suggerito dalla task force al Governo prevede un duplice meccanismo. Applicare una imposta sostitutiva tra il 10% e il 15% su redditi, addizionali, sostitutive, Irap, Iva, eventuali violazioni relative alla dichiarazione dei sostituti d’imposta, sanzioni e interessi. Con questa sanatoria l’emersione potrebbe venire fuori considerando che la somma potrebbe essere molto superiore al reddito evaso. L’altro esempio è l’obbligo di investimento di una parte dell’ammontare per un periodo definito a supporto di iniziative strategiche per rilanciare il Paese. In questo momento ci vuole un gioco di squadra per risollevare l’Italia e anche chi non è stato corretto nel pagare in passato tasse deve assumersi un impegno.

Come poter investire per il bene dell’Italia

Questi soldi e redditi da far emergere potrebbero essere investiti in social bonds nominativi per  la ristrutturazione delle scuole, per progetti infrastrutturali.

Fai trading sui mercati più famosi del mondo ed esplora le infinite opportunità con Plus500

Inizia a fare trading »

Il 76,4% degli investitori al dettaglio perde denaro sul proprio conto quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Ma bisognerà dichiarare da dove provengono soldi e redditi?

Leggendo il rapporto una sezione è riservata anche a  reati tributari, riciclaggio ed autoriciclaggio. Gli effetti premiali potrebbero essere legati ad uno specifico ‘requisito di coerenza’ del contribuente. I valori da prendere in considerazione sono l’ammontare del contante e/o dei valori da far emergere, qualifica professionale e il lavoro che si svolge. La persona che effettua la Voluntary Disclosure sarebbe tenuta a dimostrare la provenienza dei valori oggetto di regolarizzazione per avere gli effetti premiali in ambito penale. Per ora è tutto su carta ma intanto chi possiede soldi contanti e redditi non dichiarati incrocia le dita.

Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.