Chi percepisce il reddito di cittadinanza può richiedere il reddito di emergenza?

Poiché chi percepisce il reddito di cittadinanza riceve già un’integrazione economica può richiedere anche il reddito di emergenza? I due sussidi governativi sono compatibili, si possono cumulare o l’uno esclude il diritto alla percezione dell’altro? Si pone questi interrogativi il beneficiario del reddito di cittadinanza che molto spesso non riesce a mantenersi a galla con l’assegno che l’Inps eroga mensilmente.

Giungono buone notizie per chi fatica ad arrivare a fine mese e deve provvedere al sostentamento di sé e della propria famiglia. Fortunatamente chi percepisce il reddito di cittadinanza può richiedere il reddito di emergenza. Occorre tuttavia informarsi sulla soglia massima di cumulabilità dal momento che la percezione di un ammortizzatore economico non esclude il godimento dell’altro

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Chi percepisce il reddito di cittadinanza può richiedere il reddito di emergenza?

Il percettore che mensilmente riceve la ricarica della card del RdC può inoltrare richiesta del reddito di emergenza. Benché sia consentita la cumulabilità dei due sussidi, l’ammontare complessivo non deve oltrepassare il limite massimo di 800 euro. Ciò risulta possibile soprattutto per i percettori del RdC che ricevono importi assai modesti dall’Inps e che possono chiedere l’integrazione dell’altro indennizzo. A tal proposito si rimanda all’articolo “A quanto ammonta il reddito di cittadinanza?” per avere un’idea della cifra che ricevono i contribuenti poveri.

Il riconoscimento della compatibilità delle due misure economiche a sostegno delle famiglie più numerose e povere figura nel Decreto Maggio. Ora bisognerà calcolare l’importo del RdC per verificare la quota di indennizzo cui si ha diritto fino al raggiungimento della soglia limite di 800 euro. Il reddito di emergenza oscilla tra 400 e 800 euro in riferimento alle condizioni reddituali del richiedente. L’assegno del reddito di cittadinanza coincide invece con un importo fisso il cui ammontare dipende dalla presentazione dell’Isee e dalla scala di equivalenza.

Ciò per dire che molti percettori del reddito di cittadinanza stanno valutando persino la possibilità di rinunciare temporaneamente al consueto sussidio. In tal modo presenterebbero richiesta per il godimento del reddito di emergenza che ad alcuni contribuenti assicurerebbe introiti maggiori.

Consigliati per te