Chi non assaggia i fagiolini cucinati in questo modo non sa che si perde un golosissimo piatto tipico molto saporito

I fagiolini, comunemente noti anche come cornetti, sono un’ottima verdura che, purtroppo, non tutti amano. In genere, si fanno bollire o cuocere al vapore. E poi li si consuma come semplice contorno, saltati in padella oppure in insalata. L’accoppiata classica è con le patate bollite. Ma chi l’ha detto che la verdura va consumata solo come semplice contorno? Gli ortaggi possono infatti diventare la base per un ottimo piatto unico. Basta solo scegliere gli abbinamenti migliori.

Ad esempio, bastano 2 ingredienti e 10 minuti per trasformare i broccoli in una delizia cremosa e prelibata che conquisterà tutta la famiglia e ingolosirà gli ospiti. Nel caso specifico dei fagiolini, questa insalata con i gamberi è un piatto molto elegante e raffinato ideale anche come antipasto. Nelle prossime righe sveleremo un’altra ricetta molto gustosa. Infatti, chi non assaggia i fagiolini cucinati in questo modo non sa che si perde un golosissimo piatto tipico molto saporito.

I taroz della Valtellina

Tipici di questa zona di montagna della Lombardia, i taroz sono un piatto unico di origine contadina. A base di patate, fagiolini, burro e formaggio, si prepara con prodotti della zona facili da coltivare e da avere a disposizione anche in pieno inverno. In origine era un piatto povero, ma oggi lo propongono nella carta del menù anche i ristoranti più eleganti e rinomati. Il termine “taroz” vuol dire “miscuglio”. Infatti, tutti gli ingredienti sopra elencati vengono mescolati tutti assieme per creare una sorta di pasticcio.

Chi non assaggia i fagiolini cucinati in questo modo non sa che si perde un golosissimo piatto tipico molto saporito

La preparazione è abbastanza semplice. Vediamo quindi come procedere per preparare degli ottimi taroz anche a casa nostra!

Ingredienti

  • 500 g di patate;
  • 400 g di fagiolini;
  • 300 g di formaggio tipo Fontina o Asiago (la ricetta originale prevedo il Bitto, non sempre reperibile ovunque);
  • 1 cipolla;
  • 150 g di burro;
  • sale q.b.;
  • salvia q.b.

Procedimento

  1. In un pentolone pieno di acqua, far lessare i fagiolini spuntati e le patate sbucciate;
  2. una volta cotte le verdure, travasarle in una ciotola capiente e schiacciarle energicamente con un cucchiaio di legno. Non si dovrà ottenere una crema, bensì una purea grossolana con pezzetti di verdura ancora interi;
  3. nel frattempo, in una padella antiaderente, far soffriggere nel burro la cipolla affettata sottilmente e qualche foglia di salvia;
  4. intanto, preparare il formaggio eliminando la crosta e tagliandolo a dadini non troppo grossi;
  5. ungere con il burro il fondo e i lati di una teglia da forno;
  6. ricoprire il fondo della pirofila con metà dell’impasto di patate e fagiolini;
  7. cospargere quindi con il formaggio a cubetti;
  8. procedere creando un ulteriore strato con il composto di verdure cotte;
  9. sempre con il cucchiaio di legno, rimestare il tutto in maniera omogenea e, durante questa fase, aggiustare di sale (attenzione perché il formaggio potrebbe già essere piuttosto saporito);
  10. infine, sopra tutti questi ingredienti, versare il soffritto di burro e cipolle;
  11. mettere in forno a 180 °C per 25/30 minuti.

Servire il taroz ben caldo e filante!

Approfondimento

Questa deliziosa parmigiana di verza e patate facile da preparare è l’ideale per scaldare le fredde sere invernali e piacerà a grandi e piccini

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te