Chi investe in questo titolo riceverà sul conto corrente una cedola 10 volte quella di un BTP

Per chi punta ad un dividendo ricco a Piazza Affari le occasioni non mancano. Una in particolare non può che fare gola. Un titolo che non solo offre un dividendo elevato ma che ha anche un grande potenziale rialzista. Per fare un confronto, chi investe in questo titolo riceverà sul conto corrente una cedola 10 volte quella di un BTP. Nell’articolo le indicazioni su come ottenere il dividendo.

La stagione dei dividendi offre occasioni d’oro

A Piazza Affari è stagione di dividendi e non mancano le occasioni. I super dividendi, un tempo prerogativa delle banche, oggi arrivano dai titoli finanziari e assicurativi. Infatti, fino a settembre saranno in vigore le limitazioni imposte dalla BCE alle banche sulla distribuzione delle cedole. Tuttavia non mancano le occasioni con yield, rapporto dividendo/prezzo, anche del 10%.

È il caso di Banca Generali. La società ha pianificato la distribuzione di 3,3 euro ad azione, pari a un rendimento del 10% ai prezzi attuali del titolo (MIL:BGN). Il dividendo sarà distribuito in due volte. Una parte di 2,7 euro, in una data da definire tra il 15 ottobre e il 31 dicembre di quest’anno. La seconda parte del dividendo, pari a 0,6 euro, sarà distribuita tra il 15 gennaio e il 31 marzo del 2022.

Chi investe in questo titolo riceverà sul conto corrente una cedola 10 volte quella di un BTP

Ci sono due aspetti da tenere in considerazione per valutare la convenienza dell’investimento in Banca Generali. Il primo aspetto è il tempo e il secondo aspetto è il valore della cedola in relazione al prezzo dell’azione (appunto lo yield). Teofrasto, filosofo greco vissuto nel 300 a.C. sosteneva che il tempo è la cosa più preziosa che un uomo possa spendere. Affermazione che in Borsa ha un suo intrinseco valore. Da nessuna parte come sui mercati finanziari lo scorrere del tempo ha una sua valenza economica misurabile.

Banca Generali distribuisce una parte di dividendo a fine anno. Potrebbe essere una data molto lontana. Vero, ma acquistando l’azione al valore attuale di 30,4 euro, ci si garantisce una cedola di 2,7 euro, pari a un rendimento del 9% in 9 mesi.

Le potenzialità del titolo Banca Generali

Il secondo aspetto da valutare è il prezzo dell’azione e la sua evoluzione. Rinviando l’acquisto del titolo a una data più vicina allo stacco cedola, il prezzo potrebbe essere molto più alto. Di conseguenza il rendimento sarebbe molto più basso. Invece, investendo adesso ci si garantirebbe la ricca cedola e si potrebbe godere anche dell’eventuale apprezzamento. Infatti con uno yield così elevato, molti investitori potrebbe iniziare ad accumulare l’azione, che inevitabilmente salirebbe.

Il titolo è a un passo dal massimo assoluto di 33,4 euro toccato quasi 6 anni fa. Il superamento dei 31 euro spingerà l’azione al massimo di 33 euro. Ma la corsa potrebbe non fermarsi e il titolo salire fino a 40 euro. Un segnale negativo arriverà solamente con una discesa dei prezzi sotto 28 euro. In questa ipotesi i prezzi potrebbero scendere fino a 24 euro.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te