Chi ha un mutuo può pagare una rata più bassa e ottenere immediatamente più soldi sul conto corrente in questo modo

Con i tassi di interesse ai livelli più bassi degli ultimi 50 anni, può convenire rivedere le condizioni del mutuo. Chi ha un mutuo a tasso fisso acceso alcuni anni fa, oggi lo potrebbe sostituire con uno a tassi minori. Chi invece ha acceso un mutuo a tasso variabile, oggi potrebbe cogliere l’occasione di fissare le attuali condizioni anche in futuro. Quindi sostituire il mutuo a tasso variabile con uno a tasso fisso. Anche in considerazione del fatto che i tassi si stanno nuovamente muovendo al rialzo.

Chi ha un mutuo può pagare una rata più bassa e ottenere immediatamente più soldi sul conto corrente in questo modo

In Italia grazie alla legge Bersani, dal 2007 è possibile la surroga del mutuo a titolo gratuito. Ovvero rinegoziare la restituzione del capitale residuo a condizioni più convenienti. Ma c’è anche un’altra possibilità, quella di sostituire il mutuo accendendone uno nuovo. Con un doppio vantaggio, avere nuove e migliori condizioni e potere ottenere della liquidità a costi decisamente inferiori di un normale finanziamento.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

La sostituzione del mutuo può essere un’operazione conveniente se legata alla necessità di avere altra liquidità. Supponiamo di volere sostenere una spesa importante e di dovere chiedere un finanziamento. Una soluzione potrebbe essere proprio quella della sostituzione del muto per ottenere ulteriore liquidità da impiegare in quella spesa.

Funziona in questo modo. Si richiede ad una nuova banca la sostituzione del vecchio mutuo. La nuova banca subentra a quella precedente estinguendo completamente il vecchio contratto ed aprendone uno nuovo. Ma, ed è questo il passaggio fondamentale, si può chiedere alla nuova banca un importo maggiore del capitale necessario per estinguere il vecchio mutuo. Quest’operazione permetterà di ottenere della liquidità alle condizioni di finanziamento del mutuo, quindi a tassi decisamente minori rispetto a un normale prestito. Inoltre, il periodo di rimborso sarò molto più lungo dei classici tempi di restituzione di un finanziamento.

In conclusione

Quindi se si ha un mutuo molto datato e si desidera avere della liquidità extra, la sostituzione del mutuo può essere una valida soluzione. Chi ha un mutuo può pagare una rata più bassa e ottenere immediatamente più soldi sul conto corrente in questo modo. Attenzione, però, perché la sostituzione ha un costo. Accendere un nuovo mutuo richiede tutte quelle spese necessarie per l’attivazione di un nuovo contratto. Ovvero costi per la perizia, spese per la documentazione, spese di notaio. Invece la surroga è totalmente gratis. La scelta della sostituzione dovrebbe essere fatta solo in caso di necessità di una liquidità extra.

Approfondimento

Quando un mutuo è gratuito e quindi non si pagano interessi

Consigliati per te