Chi ha diritto alla casa popolare e come presentare la domanda

Chi ha diritto alla casa popolare e come presentare la domanda. Un argomento quello dell’edilizia urbanistica popolare particolarmente sentito oggi, a causa della forte crisi economica che il nostro Paese sta vivendo. In questo periodo, molte persone hanno perso il lavoro a causa della chiusura delle aziende, delle fabbriche e delle attività commerciali. I cittadini con il reddito più basso che non riescono più a pagare un fitto normale di casa, ci chiedono se hanno diritto o meno ad una casa popolare. Cerchiamo di approfondire l’argomento. L’urbanistica popolare è un istituto che ha oltre un secolo di vita. Nasce in Italia nel 1903 per offrire case a prezzi calmierati a chi non era in grado di acquistare una casa né pagare un fitto normale. Vediamo chi ha diritto alla casa popolare e come presentare la domanda.

Cos’è la casa popolare

La casa popolare è un immobile di proprietà pubblica che viene assegnata a chi a causa di molteplici fattori, si trova in condizioni di difficoltà economiche. La casa popolare viene concessa a canone di locazione ridotto rispetto al mercato. Si tratta, infatti, di affitti molto bassi che variano a seconda della situazione reddituale dell’inquilino.

Chi ha diritto alla casa popolare e come presentare la domanda

Di regola, possono presentare la domanda per gli alloggi di edilizia urbana popolare le persone particolarmente svantaggiate.

Fai trading sui mercati più famosi del mondo ed esplora le infinite opportunità con Plus500

Inizia a fare trading »

Il 76,4% degli investitori al dettaglio perde denaro sul proprio conto quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

In particolare, coloro che sono:

-senza reddito o con un reddito inferiore al minimo stabilito dalla legge,

-portatori di handicap, di disabilità o con familiari invalidi,

– genitori single con figli a carico,

-cittadini senza fissa dimora,

-residenti nel territorio comunale.

Inoltre, queste persone non devono essere proprietari di altri alloggi o se lo sono non deve trattarsi di alloggi adeguati alle esigenze familiari

-non devono essere stati sfrattati da altre case popolari negli ultimi 5 anni,

-non devono essere occupanti abusivi di altre case popolari negli ultimi 5 anni.

Come presentare la domanda

A fine di stabilire chi ha realmente diritto alla casa popolare è necessario visionare il bando di assegnazione periodicamente pubblicato dalle Regioni e Comuni italiani.   I Comuni o gli Enti pubblici che mettono a disposizione gli alloggi di edilizia urbanistica, infatti, fanno dei bandi di assegnazione ogni 4 anni. Tuttavia, questo periodo può variare a seconda del Comune di residenza. Si tratta, dunque, di una procedura pubblica.

Il Bando deve contenere i requisiti soggetti, oggettivi, e le modalità tecniche per la presentazione della domanda che possono variare di Comune in Comune.

Per partecipare al bando e rientrare nella graduatoria è necessario compilare l’apposita modulistica predisposta dal Comune o dall’Ente.

Alla domanda, il richiedente deve allegare tutta la documentazione richiesta nel bando.

Pertanto, si consiglia di controllare periodicamente la pubblicazione dei bandi nel proprio Comune di residenza per l’urbanistica popolare.

Approfondimento

Da Agosto fino al 20% in meno sul Reddito di Cittadinanza: ecco il motivo

Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.