Chi ha chili di troppo non sarebbe solo a rischio diabete ma anche soggetto a questi tumori

Secondo un sondaggio, per circa il 50% degli italiani mangiare è uno dei piaceri della vita. Oltre ad essere un piacere, nutrirsi è indispensabile per far funzionare il nostro organismo. Ma dobbiamo evitare assolutamente di mangiare troppo perché come disse il medico svizzero Paracelso “è la dose che fa il veleno”. Questo aforisma vale per ogni cosa, anche e soprattutto per il cibo. La moderazione è infatti la chiave per evitare le conseguenze negative e dannose dell’eccesso di peso.

Non bisognerebbe preoccuparsi solo di diabete e malattie cardiovascolari

Quasi tutte le persone in sovrappeso si preoccupano di monitorare alcune condizioni specifiche come il diabete e le malattie cardiovascolari. Questo perché è noto a tutti che i pazienti affetti da obesità sono più a rischio di disturbi come ipertensione e ictus. Meno noto ma assolutamente non meno importante è il collegamento tra sovrappeso e certe tipologie di cancro.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

I dati parlano chiaro

Questa evidenza è stata confermata da uno studio pubblicato sul Journal of the American Medical Association, una delle riviste più autorevoli in campo medico mondiale. Alcuni oncologi hanno riguardato più di 1000 casi appurando che esistono dati sufficienti a dichiarare che il collegamento tra sovrappeso, obesità e rischio di sviluppare alcuni tumori esiste. E attenzione, perché a rischio non sono solo organi che hanno un rapporto diretto con l’assunzione di cibo come esofago e stomaco, ma ben 13 organi tra cui ovaio e rene che non sono in alcun modo coinvolti con il mangiare.

Chi ha chili di troppo non sarebbe solo a rischio diabete ma anche soggetto a questi tumori

Secondo lo studio quindi all’aumentare del peso aumenta il rischio di sviluppare tumori di esofago, cardias gastrico, colon e retto, fegato, cistifellea, endometrio, ovaio, rene, tiroide, mammella (post-menopausa). Completano la lista il meningioma e il mieloma multiplo.

I più diffusi sono endometrio e mammella per le donne, mentre colon per gli uomini.

In molti cercano di spiegare questo legame con i tumori

Il sovrappeso e l’obesità causano alcune condizioni gravi che innescano reazioni nel nostro corpo che in parte potrebbero spiegare questo legame. L’infiammazione cronica dell’organismo dovuta al grasso, la resistenza all’insulina che crea problemi al fegato, gli squilibri ormonali e le alterazioni del metabolismo sono le condizioni più comuni.

Secondo altri invece le cellule tumorali vengono alimentate da grandi dosi di energia (prodotta dal glucosio), fornite dal cibo. Questo perché tutte le cellule, comprese quelle tumorali, hanno dei recettori in grado di leggere ormoni e nutrienti. Per questo motivo l’eccesso di cibo permetterebbe al tumore di crescere più velocemente e chi ha chili di troppo non sarebbe solo a rischio diabete ma anche soggetto a questi tumori.

 

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te