Chi dorme nudo commette un grave errore, specialmente in inverno

Quante volte abbiamo sentito dire che dormire nudi apporta incredibili benefici al nostro corpo? Si dice che rilassi, lasci respirare la pelle e faccia bene all’umore. Be’, se non tutto è certamente falso, neppure si può dire che sia certamente vero.

Che dormire nudi dia un’inspiegabile sensazione di libertà è innegabile, ma lo è altrettanto che questa abitudine non sia miracolosa come molti credono. La prima cosa che chi dorme nudo sostiene è che così facendo, riesce a sentire meno caldo e a dormire più fresco. D’altra parte, un simile sensazione favorisce il sonno e quindi chi ha questa (non sempre salutare) abitudine ritiene di riposare meglio. Noi della Redazione di ProiezionidiBorsa, però, abbiamo indagato su questo fenomeno e abbiamo qualcosa da ridire. Infatti, chi dorme nudo commette un grave errore, soprattutto d’inverno.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Il caldo aumenta, non diminuisce

È importante riflettere sul fattore più importante di questa tendenza e cioè sul fatto che, in realtà, l’effetto è opposto a ciò che si crede. Chi suda durante la notte, potrebbe accorgersi di sentire ancora più caldo e di ritrovarsi letteralmente in una pozza d’acqua. Difatti, il sudore crea umidità, surriscalda il corpo ed ecco che sotto le coperte la temperatura supera i trenta gradi.

Specialmente in inverno con il piumone e le coperte pesanti, questo fenomeno ha più probabilità di verificarsi. Spesso non ce ne rendiamo conto, ma nelle case molto calde, di notte è facile trovarsi nella situazione di pozza di sudore. Non avere un indumento che funge da filtro tra la nostra pelle ed il piumone provoca questo spiacevole effetto e rende il nostro sonno tutt’altro che piacevole.

Qualche piccolo consiglio

Abbiamo visto perché chi dorme nudo commette un grave errore, specialmente in inverno, ma vediamo adesso come poter rimediare. Il primo consiglio è molto semplice ed è quello di indossare sempre un pigiama leggero, magari di cotone, a manica lunga o corta. Il secondo consiglio riguarda la temperatura della casa. Un’aria troppo calda potrebbe anche rivelarsi poco salubre e quindi sarebbe preferibile abbassare di qualche grado il termostato di casa.

Bastano pochi accorgimenti per riposare serenamente e migliorare la qualità della nostra vita.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te