Che tipo di ripresa avrà l’economia nell’era post Covid-19?

Economisti, analisti finanziari, politici ma anche la gente comune da tempo s’interrogano su che tipo di ripresa avrà l’economia nell’era post Covid-19. Le famiglie e le imprese devono pianificare chi il lavoro chi gli investimenti e quindi capire come agire e in quali tempi mettere mano al portafoglio. Chi ha risparmi e/o investimenti idem, cerca lumi su come regolarsi coi mercati finanziari. I politici legano il buon umore dell’elettorato (e quindi possibili riconferme elettorali) anche all’andamento generale dell’economia. Si tratta quindi di una faccenda che riguarda bene o male tutti.

Il parere degli addetti ai lavori

Gli analisti di Borsa ricorrono in genere a delle specifiche lettere dell’alfabeto per indicare i probabili sentieri lungo cui i mercati potrebbero ripartire. Quest’ultimi sono spesso incarnati dalle lettere (in ordine alfabetico) L, U, V, W, ed ognuna simboleggia un possibile scenario futuro. Cosa stanno a simboleggiare? Dei quattro sentieri appena elencati, quello legato alla lettera L è il più “antipatico” in quanto lega la ripresa dei mercati a una …non ripresa. Ossia se dovesse verificarsi questo scenario, i mercati e l’economia in generale dovrebbe trascinarsi per i mesi a venire su questi livelli di recessione, senza alcuna ripresa in vista. Per poi – ma solo sulla lunga distanza – andare ad imboccare un sentiero, un trend, o al rialzo o al ribasso.

Le lettere “V” e “W”

La lettera V è quella che tutti sognano e vorrebbero, in quanto denota una ripresa “a razzo” dell’economia dopo il crollo del mese scorso. Sarà così? Difficile prevederlo e soprattutto immaginarlo. Siamo ancora nella fase della conta dei danni che pensare di uscirne subito fuori è alquanto azzardato. Al contrario la W sta a simboleggiare quel sentiero caratterizzato da una due forti gambe ribassiste (come suol dirsi in gergo) per il forte timore di una 2° ricaduta. Immediatamente seguite da due rispettivi recuperi.

Lo scenario a “U”

È su quest’ultimo scenario che si concentrano le maggiori attenzioni degli analisti e degli economisti, perché in fondo quello più atteso. Al pari della sottostante lettera, le attese ruotano intorno a scenari per cui ci sia una primaria caduta dei mercati e dell’attività economica, seguita da una ripartenza non repentina. Ma contraddistinta da una sorta di valle – la fase di assestamento – di qualche mese e che precederebbe la risalita.

Le attese in % da parte degli analisti

Sempre in merito a che tipo di ripresa avrà l’economia nell’era post Covid-19, Bank of America ha condotto un sondaggio in tema tra i principali gestori patrimoniali. Ad essi ha chiesto quali fossero le idee in merito al tipo di possibile ripartenza dei mercati. I risultati finali parlano dello scenario a “U” sia quello più atteso, con il 52% delle preferenze. Segue, con il 22% dei voti, il sentiero a W, e poi quello a V, 15%. All’ultimo posto si colloca invece lo scenario ad “L” con solo il 7% dei voti.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te