C’è chi usa il bicarbonato e chi il limone ma per pulire il WC incrostato dal calcare ecco il metodo infallibile

Occuparsi della pulizia profonda della nostra casa è senz’altro un’azione importante e necessaria per eliminare lo sporco e scongiurare il proliferare di funghi e batteri.

Tra tutte le stanze, il bagno e la cucina saranno quelle in cui bisognerà prestare più attenzione. In questi due ambienti, infatti, è facile imbattersi in germi e batteri. Una proliferazione resa ancora più favorevole dal passaggio dell’acqua e da condizioni di umidità.

Grazie al sistema idrico, presente in tutte le case, sarà possibile usufruire dell’acqua in ogni momento. Tutto questo, però, provoca anche la formazione di calcare e di incrostazioni sulla rubinetteria e sui sanitari. In un articolo precedente avevamo già parlato di come pulire rubinetti e lavelli. Grazie a questo trucchetto facilissimo, infatti, torneranno come nuovi.

Il bagno

I sanitari andrebbero puliti ogni giorno. Una volta alla settimana, invece, ci si dovrebbe dedicare ad una pulizia più profonda di tutta la stanza da bagno. Bisognerebbe lavare bene anche il box doccia, eliminando eventualmente anche i primi segnali di muffa. Sarà importante pulire e asciugare anche i vetri della doccia. A tal proposito, suggeriamo questo trucchetto davvero velocissimo.

Pulire il water ed eliminare quelle striature giallastre create dall’acqua non sempre risulta un’impresa facile. Difatti, la situazione si complica quando le incrostazioni causate dal calcare sono ormai ostinate e molto scure.

Per correre ai ripari, avevamo suggerito ai Lettori di provare un metodo molto efficace e dall’effetto “strong”. Difatti, in un articolo precedente avevamo parlato di come la pietra pomice potesse stravolgere completamente il modo di pulire il WC.

Per eliminare il calcare dal WC sono moltissimi i prodotti chimici che si possono acquistare nei negozi. Tuttavia, sono in molti a voler risolvere il problema in modo naturale.

Infatti, c’è chi usa il bicarbonato e chi il limone ma per pulire il WC incrostato dal calcare ecco il metodo infallibile

Il trucchetto più sbrigativo del momento sembrerebbe uno stratagemma, del tutto naturale ed economico, che sta spopolando in rete.
Questo metodo, dal successo planetario, si avvale di 2 ingredienti naturali: l’acido citrico e il sapone di Marsiglia. Due prodotti che, uniti insieme, danno vita ad un detergente capace di eliminare il calcare dal WC in poche mosse.

Basterà mescolare 4 cucchiai di sapone di Marsiglia con 4 cucchiai di acido citrico per ottenere un composto efficace.

Questi due ingredienti andranno versati nel WC e strofinati sulle incrostazioni con l’aiuto dello scopino. Bisognerà lasciare agire per un paio d’ore prima di tirare lo sciacquone.

Invece, in presenza di macchie più grandi o più scure, strofinare nuovamente prima di risciacquare. Il WC apparirà come nuovo in poche mosse. Inoltre, con il sapone di Marsiglia di potrà pulire tutto il water alla perfezione.
Dunque, ecco svelato perché c’è chi usa il bicarbonato e chi il limone ma per pulire il WC incrostato dal calcare ecco il metodo infallibile.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te