Cavalcare i rialzi di Borsa, ma avere un paracadute in caso di discesa dei prezzi, grazie alle obbligazioni convertibili

Uno degli strumenti finanziari meno conosciuti, sono le obbligazioni convertibili. Questi strumenti, una sorta di mix tra obbligazioni e azioni, sono molto indicate in fase di incertezza di mercato come quella attuale. Vediamo come funzionano e perché possono essere interessanti per un investitore.

Come funzionano

E’ possibile cavalcare i rialzi di Borsa, ma avere un paracadute in caso di discesa dei prezzi, grazie alle obbligazioni convertibili. Le obbligazioni convertibili sono una via di mezzo tra titoli obbligazionari e titoli azionari. Chi è in possesso di un obbligazione convertibile può decidere di mantenerla fino al rimborso, esattamente come un normale bond. Oppure può decidere di convertirla in azione secondo le modalità di conversione dell’obbligazione. In questo caso il risparmiatore, da creditore dell’emittente dell’obbligazione si trasforma in socio azionista.

Esempio. Se si ha un obbligazione convertibile della società “Y” e si decide di convertirla in azione, da creditori della società “Y” si diventa soci. Infatti una obbligazione convertita, diventa a tutti gli effetti un titolo azionario.

Attenzione, non è possibile fare la conversione opposta, ovvero trasformare l’azione in obbligazione. E per convertire l’obbligazione in azione, per ogni titolo convertibile ci sono delle modalità ben precise, indicate nel regolamento di emissione dell’obbligazione.

Cavalcare i rialzi di Borsa, ma avere un paracadute in caso di discesa dei prezzi

L’opportunità che offre una obbligazione convertibile è quella di poter cavalcare un rialzo azionario con una rete di sicurezza in caso di caduta. Infatti i bond convertibili non essendo delle obbligazioni pure, risentono positivamente dei rialzi di Borsa. Ma non essendo delle azioni pure (ancora), si apprezzano in misura minore rispetto al titolo sottostante.

Questo loro status ibrido, permette di sfruttare i rialzi di Borsa. Ma con la certezza che, se non convertite, rimarranno obbligazioni e a scadenza sarà restituito il capitale nominale. Ovviamente in caso di conversione, l’obbligazione si trasformerà in azione e avrà tutti i vantaggi e gli svantaggi di un titolo azionario.

Come investire in obbligazioni convertibili

Cavalcare i rialzi di Borsa, ma avere un paracadute in caso di discesa dei prezzi, grazie alle obbligazioni convertibili. Come? Le obbligazioni convertibili sono quotate su un segmento apposito della Borsa Italiana. Acquistare un obbligazione convertibile significa avere un piede nel mercato azionario. In caso l’azione sottostante, in cui può essere convertito il bond, andasse bene, si può decidere per la conversione. Oppure, si può decidere di mantenere l’obbligazione fino a scadenza e prendere il rimborso.

Un’alternativa all’acquisto diretto delle obbligazioni convertibili è quello di puntare su Etf che investono in bond con queste caratteristiche. La scelta dell’Etf potrebbe risultare utile per chi non è esperto di questi strumenti.

Per saperne di più

Se vuoi conoscere la lista delle obbligazioni convertibili quotate in Borsa a Milano, clicca qui.

Se sei interessato a investire in titoli di Stato, questo articolo può interessarti. Leggi qui.

Bridge Asset
Bridge Asset
Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.