Case all’asta, sono un affare e hanno il mutuo agevolato

Il settore delle esecuzioni immobiliari sta ripartendo. È ora di guardarci intorno, dialogare con la banca giusta, ottenere un mutuo e aggiudicarci la casa dei nostri sogni a un prezzo stracciato.

Le aste immobiliari sono sempre state un’opportunità importante per chi è a caccia di un’abitazione e deve farsi bene i conti in tasca. Nel 2020 le esecuzioni immobiliari, però, sono andate molto a rilento. Nel primo semestre sono state rinviate oltre 30mila aste (4 miliardi di euro di valore complessivo).

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

I tribunali si sono fermati per molto tempo, in pratica sino all’inizio di dicembre, perché non tutti i dipendenti potevano accedere ai server attraverso i computer di casa. E perché, anche se gli offerenti inviavano le offerte via PEC, alcune cancellerie non riuscivano ad aprirle. Dunque, ora che i tribunali stanno tornando operativi devono smaltire un arretrato consistente.

Molte occasioni potrebbero essere ancora lì, pronte ad essere colte. Ecco cosa fare con l’aiuto degli Esperti di Risparmio e Famiglia di ProiezionidiBorsa.

I Notai ci aiutano a navigare nel mare delle aste

Case all’asta, sono un affare e hanno il mutuo agevolato. Ma cosa bisogna fare se non si sa da dove cominciare per fare un’offerta? Innanzitutto, si può visitare il sito del Consiglio Nazionale del Notariato.

I Notai ci aiutano ad orientarci nel mare delle aste: hanno elaborato una guida pratica tutta da leggere. Dove oltre alle istruzioni per presentare un’offerta, troviamo anche quelle per stipulare un compromesso e un rogito.

Avvistare la casa dei propri sogni

Con questa prima ricognizione al nostro attivo, possiamo andare a caccia di affari. Ci sono tanti portali dedicati alle aste immobiliari. Bisogna analizzare attentamente gli avvisi di vendita. Visitare l’immobile prescelto se non c’è da fare un viaggio in aereo.

Altrimenti trovare un sostituto che ci vada e invii un video e le foto, incluse quelle del tetto e dei muri esterni, che spesso mostrano gravi problemi di infiltrazioni d’acqua. A questo punto, una volta fatti anche i conti dei lavori necessari dopo l’acquisto, potremo definire la soglia massima di prezzo.

Le aste ora si svolgono online. Sul sito del Ministero della Giustizia si può trovare l’elenco dei portali autorizzati a gestire le vendite. Per quanto riguarda le offerte, comunque, potrebbe essere meglio presentarsi di persona al protocollo del tribunale per consegnare la propria busta.

Le agevolazioni per chi vince l’asta

Case all’asta, sono un affare e hanno il mutuo agevolato. Chi trova la casa dei suoi sogni a un prezzo stracciato, può chiedere un mutuo agevolato grazie a una convenzione tra l’ABI (l’associazione che riunisce le banche) e i tribunali.

Ci sono vari siti sui quali è possibile trovare l’elenco degli istituti che hanno aderito a questa convenzione. Però bisogna sbrigarsi e fare continue pressioni perché si possa ottenere il mutuo.

Non è detto che si debba bussare solo alla banca dove abbiamo aperto un conto corrente. Chi vince l’asta, infatti, se non versa il denaro nei termini stabiliti, perde la cauzione e la casa viene subito rimessa all’incanto. Non solo. Se nella nuova asta la casa viene aggiudicata a un prezzo più basso, bisogna versare la differenza.

Consigliati per te