Carote, mele e arance, perché mangiarle spesso?

Il consumo giornaliero di frutta e di verdura è essenziale per chi vuole seguire una dieta sana ed equilibrata. In particolare ricca non solo di fibre e di vitamine ma pure di preziosi sali minerali.

Ebbene, in particolare: carote, mele e arance, perché mangiarle spesso? La risposta è semplice. Si tratta, cioè, di tre alimenti dalle intrinseche proprietà benefiche e, in maniera del tutto naturale, pure curative e salutistiche. Basti pensare al tradizionale detto sulle mele: “una mela al giorno toglie il medico di torno”.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Carote, mele e arance, perché mangiarle spesso? Ecco la risposta.

La carota, fonte di vitamine e di sali minerali

Nel dettaglio, le carote spiccano, innanzitutto, per il fatto che hanno poche calorie. Ma non solo. Esse, nello stesso tempo, sono ricche di acqua, e quindi altamente digeribili. Così come le carote sono ricche di vitamine e di sali minerali, prevalentemente potassio, calcio e fosforo.

A differenza di altri alimenti, e si pensi alle patate, le carote, inoltre, dopo essere state ovviamente ben lavate, possono essere consumate pure a crudo. E quindi è possibile letteralmente sgranocchiarle, come un vero e proprio snack, facendo un pieno di salute. Ma le carote sono anche un immancabile ingrediente nella preparazione di zuppe, minestre, e brodi vegetali.

La mela, alto potere saziante

Passando alle mele, queste sono note per la capacità di regolare naturalmente i livelli di glicemia. Oltre che per la loro attitudine a facilitare il transito intestinale. Inoltre, essendo ricche di acqua e di vitamine, le mele spiccano tra i frutti a più alto potere saziante.

E, quindi, per tutta questa serie di caratteristiche, le mele sono il frutto ideale per chi ha bisogno di tenere, quotidianamente, sotto controllo le calorie. Oltre a essere un’ottima base nella preparazione dei frullati. Ad esempio, un ottimo frullato è facilmente preparabile avendo a disposizione due mele, una banana, un pizzico di cannella e latte in quantità strettamente necessaria.

L’arancia, elevata concentrazione di vitamina C

Le arance, infine, sono note per l’elevata concentrazione di vitamina C che è fondamentale nel favorire, tra l’altro, l’assorbimento del ferro e la produzione di collagene.

In pratica consumare spesso le arance significa incentivare naturalmente non solo la crescita ma pure la riparazione dei tessuti dell’organismo. E non a caso spesso si dice che chi mangia le arance a lungo termine contrasta gli effetti dell’invecchiamento. Mantenendo, così, una pelle giovanile.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te