Capodanno no cost, apparecchiamo in cucina con l’idea originale che lascerà tutti a bocca aperta

Non tutti hanno a disposizione una sala da pranzo o un salotto, per festeggiare questo Capodanno in Covid, da dimenticare. Se la stanza con il tavolo più grande è la cucina e gli ospiti dovranno stare pure stretti, non perdiamoci d’animo. Possiamo lo stesso organizzare una serata molto divertente. Basta apparecchiare con stile e seguire i consigli degli Esperti di ProiezionidiBorsa.

ProiezionidiBorsa TV

Apparecchiare nella cucina rustica

Prima di tutto, esaminiamo l’ambiente, che tipo di cucina è?

Se siamo in un ambiente rustico, con un caminetto, mettiamo in giro per la cucina qualche vaso con rami di alloro, pino, tralci d’edera, arbusti sempreverdi. Insomma, tutto quello che troviamo gratuitamente in giardino o in una stradina di campagna.

Abbiamo bisogno di vassoi e ciotole di legno, brocche di vetro o di ceramica, bicchieri di vetro senza il piede. Mettiamo in un vassoio di legno tutta la frutta che abbiamo in casa.

Prepariamo il pane affettato e tagliato a pezzi che siano al massimo 4 centimetri per lato. Li adagiamo in un cestino di paglia o di vimini, sopra un pizzo o un tovagliolo bianco.

Leghiamo un fiocco colorato al manico della brocca dell’acqua (meglio se sono due, una per l’acqua liscia e l’altro per la gassata). Apparecchiamo con piatti rustici o con piatti e bicchieri tutti differenti, così come i tovaglioli.

Lo stile giusto dagli anni Cinquanta in poi

Se il tavolo è di marmo e legno color burro e lo stile della cucina è anni Cinquanta, mettiamo al centro del tavolo un vassoio o un cesto basso pieno di tutti gli ortaggi che abbiamo nel frigo: peperoni, melanzane, pomodori, cipolle, pannocchie.

Oppure mettiamo in un grosso vaso trasparente tutte le verdure pronte per un ricco pinzimonio. I tovaglioli dovrebbero essere scozzesi o a quadri.

Se il piano dove mangiare è di legno laccato nero, creiamo un’atmosfera anni Ottanta. Cerchiamo alcuni oggetti a forma di cubo in giro per la casa o creiamo delle piccole torri. Poi le rivestiamo di carta a tinta unita e mettiamo un fiocco a contrasto.

Un pacchetto regalo tutto rosa avrà il fiocco azzurro, un pacchetto verde chiaro avrà il fiocco giallo o rosa fragola. Un pacchetto grigio avrà il fiocco lilla e quello oro avrà il nastro nero. Mettiamoli sparsi sul tavolo insieme a piccole candele accese bianche, su candelieri bassi.

E ora… diamogli carta bianca

Capodanno no cost, apparecchiamo in cucina con l’idea originale che lascerà tutti a bocca aperta.

Sotto a ciascun piatto, al posto della tovaglietta americana, mettiamo dei fogli di carta bianchi. E, sparsi per la tavola, matite colorate e pennarelli.  Annunciamo il menù e invitiamo gli ospiti a disegnare la pietanza preferita. Oppure potranno disegnare i loro cari e gli animali domestici, schizzare un profilo o un paesaggio, personaggi e vignette.

In men che non si dica, saranno tutti talmente ciarlieri, impegnati e creativi, che la cena potrà essere servita con tutta calma. Nessuno si alzerà o si lamenterà per il trambusto di pentole sui fornelli. Non ci saranno attese impazienti e neanche occhiatacce al lavello. Alla fine, è obbligatorio fotografare e condividere tutti i disegni.

Ecco, dunque, come organizzare un Capodanno no cost: apparecchiamo in cucina con l’idea originale che lascerà tutti a bocca aperta.

 

Consigliati per te