Campari verso nuovi massimi storici?

Campari (CPR.IT) ha chiuso la seduta del 21 dicembre in ribasso del 2,29% a quota 7,465€. Il titolo ha segnato il minimo del 2018 in area 5,625€ a inizio marzo, mentre ha segnato il massimo a fine agosto in area 7,905€.

Il titolo è uno dei pochi sul listino principale ad avere avuto una performance positivo. La chiusura annuale, infatti, si avvia a essere più in alto di oltre il 15% rispetto al valore di apertura.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Degli ottimi conti presentati dall’azienda e del riacquisto di azioni proprie abbiamo già detto. Nello stesso articolo (Campari: vicino ad un ribasso?), però, mettevamo in guardia anche riguardo la possibilità che il titolo iniziasse un ritracciamento. Prima di discutere degli aspetti tecnici andiamo a vedere qual è il giudizio degli analisti e il prezzo obiettivo medio.

Nonostante il titolo sia vicino ai massimi storici, il consenso degli analisti è quello di tenere (HOLD). Quasi a significare che ci si aspetti, dopo la corsa delle quotazioni, una pausa di riflessione. Un altro aspetto interessante è il prezzo obiettivo medio collocato in area 6,77€ e inferiore alle quotazioni attuali. Volendo ragionare per analogie, l’ultima volta che si è verificata una situazione del genere è stata ad agosto 2018. La conseguenza è stata un brutto ritracciamento delle quotazioni verso il prezzo obiettivo medio.

A sinistra andamento del valore medio del prezzo obiettivo di Campari secondo il giudizio degli analisti. A destra è riportato il numero di analisti che hanno dato un certo tipo di giudizio e la stima, con anche i valori massimo e minimo, del prezzo obiettivo

A sinistra andamento del valore medio del prezzo obiettivo di Campari secondo il giudizio degli analisti. A destra è riportato il numero di analisti che hanno dato un certo tipo di giudizio e la stima, con anche i valori massimo e minimo, del prezzo obiettivo

Analisi tecnica e previsioni sul titolo Campari

Su questo time frame Campari è nel limbo. Da una parte è in corso una proiezione rialzista che ha come I° obiettivo di prezzo area 8,7883€. Tuttavia non riesce a rompere il primo ostacolo, posto in area 7,8399€, lungo il cammino rialzista. La tendenza, quindi, è molto debole e bisogna seguirla con attenzione.

D’altra parte si può costruire una proiezione ribassista di brevissimo che ha come I° obiettivo di prezzo area 7,2144€. Potremmo assistere, quindi, a un ritracciamento fino a questo livello. La sua rottura, poi, sancirebbe l’inversione ribassista con obiettivo in area 6,636€.

Nel medio/lungo periodo la proiezione in corso su Campari è rialzista, ma sta incontrando un fortissimo ostacolo in area 7,7161€, in prossimità dei massimi storici. La rottura di questo livello aprirebbe le porte al raggiungimento del I° obiettivo di prezzo in area 7,7161€ per/entro la prima metà del 2019. Da notare che ritracciamenti fino in area 7,1752€ sono ancora compatibili con lo scenario rialzista. Solo la rottura di questo livello dovrebbe mettere in guardia chi punta al rialzo sul titolo.

Campari: : proiezione rialzista in corso sul time frame giornaliero. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

Campari: : proiezione rialzista in corso sul time frame giornaliero. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

Campari: : proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

Campari: : proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te