Calda e profumata vellutata scaldacuore autunnale per rifocillarsi dopo una fredda giornata

I primi freddi cominciano a farsi sentire in gran parte della nostra Penisola. Forse per molti non è ancora il momento per accendere il camino o i termosifoni. Specialmente nelle giornate molto piovose accade spesso di avere voglia di mangiare pietanze che funzionino da comfort food, capaci di tirare su il morale e di farci sentire coccolati. Niente di meglio di una zuppa o di una vellutata. Proprio come questa calda e profumata vellutata scaldacuore autunnale per rifocillarsi dopo una fredda giornata.

Gli ingredienti principali? Porro e patate, uno squisito abbinamento che abbiamo già testato in una ricetta proposta in passato. Il porro fa parte della stessa famiglia dello scalogno, della cipolla e dell’aglio, ma è forse meno conosciuto e apprezzato nella nostra cucina. È però bene sapere che garantisce un buon apporto di vitamine, fibre, fitonutrienti e minerali (calcio e fosforo in particolare).

Calda e profumata vellutata scaldacuore autunnale per rifocillarsi dopo una fredda giornata

Ingredienti per 4 persone

  • 1 porro;
  • 600 g di patate a pasta gialla;
  • 80 g di parmigiano grattugiato;
  • 150 ml di panna;
  • q.b. sale;
  • crostini di pane (facoltativi).

Preparazione

  • Prendere il porro, lavarlo, mondarlo e tagliarlo a tocchetti. Sbucciare, sciacquare e tagliare le patate a cubetti.
  • Riempire una pentola d’acqua e mettere al suo interno patate e porro, per poi salare in base al proprio gusto.
  • Lasciar bollire l’acqua e attendere che le verdure si lessino, servirà all’incirca mezz’ora di tempo o poco meno.
  • Frullare patate e porro assieme a parte dell’acqua di cottura, fino ad ottenere una purea liscia.
  • Aggiungere il parmigiano e la panna panna al tutto, per poi mescolare e aggiustare di sale.
  • Servire la vellutata quando è ancora calda, accompagnandola a dei crostini o a del semplice pane tostato.

Un’altra ricetta con il porro? Ecco un segreto per trasformarlo in un sugo gourmet, da mantecare con un buon piatto di pasta corta.

 

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te