Buttare le bottiglie di plastica è un errore soprattutto a dicembre, ecco come riutilizzarle per risparmiare

Il riciclo è sicuramente una buona idea tutto l’anno. Ma buttare le bottiglie di plastica è un errore soprattutto a dicembre, ecco come riutilizzarle per risparmiare.

Un Natale più amico dell’ambiente

Quasi tutti hanno già in casa delle decorazioni natalizie da esporre a dicembre. Ma talvolta ci si fa prendere dalla voglia di cambiare: così, con l’avvicinarsi delle feste, in molti corrono a comprare nuove ghirlande e palline per l’albero.

Eppure non conviene: non solo si spendono soldi, ma si contribuisce anche a un inutile spreco di risorse. Come fare, allora, per decorare la casa rispettando l’ambiente?

Una buona idea è sfruttare i rifiuti che altrimenti finirebbero nel cestino. Grazie a un pizzico di creatività, infatti, gli scarti diventano nuovi oggetti interessanti. È il caso delle retine della frutta, per esempio, oppure delle vecchie chiavi. Perfino i centrini possono trasformarsi da decorazioni fuorimoda a eleganti e utili oggetti per la casa.

Per le decorazioni di Natale, dunque, si può fare una scelta all’insegna del riciclo, ma anche del risparmio: basterà usare le bottiglie di plastica.

Tra l’altro creare in casa gli ornamenti natalizi è anche un ottimo modo per trascorrere del tempo in famiglia. Si tratta persino di un’attività educativa. Infatti rappresenta un’occasione per parlare ai più piccoli dell’inquinamento causato dalla plastica e insegnare loro il rispetto dell’ambiente. Ecco come fare.

Buttare le bottiglie di plastica è un errore soprattutto a dicembre, ecco come riutilizzarle per risparmiare

Le bottiglie di plastica sono perfette per creare delle graziose decorazioni natalizie. Il bello infatti è che si prestano ad alcuni lavoretti semplicissimi.

Il consiglio è conservare soprattutto le bottiglie trasparenti, oppure di colore blu o azzurro: queste possono trasformarsi in fiocchi di neve. Basterà ritagliare il fondo, in modo da ottenere un dischetto di circa 2 o 3 cm di spessore. Sarà proprio il fondo della bottiglia, con le sue cinque punte, a rappresentare il fiocco di neve.

Poi bisogna praticare un foro vicino al bordo, in modo da potervi far passare un nastrino. Questo ovviamente servirà per appendere il fiocco di neve all’albero di Natale o a una ghirlanda.

Siccome tagliare la plastica può essere pericoloso, i primi due passaggi non sono adatti ai bambini. Ma la parte più divertente è riservata ai più piccoli. Serviranno colori acrilici o pennarelli a punta grossa nelle tonalità del bianco o dell’azzurro. I bimbi disegneranno sul fondo di bottiglia i classici ricami tipici dei fiocchi di neve.

A piacere ci si può anche sbizzarrire con glitter e porporina.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te