blank

Busta paga 2021, come si legge e 10 dubbi da sfatare

Busta paga 2021: come si legge e 10 dubbi da sfatare. Già, perché tutti corrono a leggere la retribuzione netta e via. Ma c’è ben altro da leggere. Ecco come controllare, per esempio, se ci sono errori di vario tipo. Ed ecco come non perdersi tra le caselle. Procediamo passo per passo con la preziosa guida elaborata da Noi del Team Lavoro e Diritti di ProiezionidiBorsa.

Se siamo assunti, la busta paga deve arrivare per forza

Se il 27% degli italiani non capisce cosa c’è scritto sulla busta paga e se il 19% neanche la guarda, è perché questo documento può sembrare troppo complesso da leggere. E lo è forse, per chi finora ha ricevuto solo rimborsi spese ed è al primo contratto di lavoro come dipendente o Co.co.co.

Attenzione alle dimenticanze. La busta paga può anche non arrivare in un giorno preciso del mese. Ma deve arrivare per forza ogni mese. Cosa succede se il datore di lavoro invia il compenso sul conto corrente ma non consegna una busta paga regolare? Se non la si riceve così denominata e in formato cartaceo o digitale (via e-mail sulla posta privata o sulla piattaforma aziendale), non si è assunti in regola. Ci hanno pagato un rimborso spese. Meglio controllare la causale del bonifico. E se il contratto che abbiamo firmato è stato correttamente registrato o no.

Cosa contiene la busta paga

La busta paga, che contiene la nostra posizione fiscale e retributiva, può seguire uno schema grafico diverso da azienda ad azienda. Ma tutte hanno in comune dati del datore di lavoro e del lavoratore.

E le competenze e trattenute, a partire dalla retribuzione lorda. Da questa vanno sottratti i contributi previdenziali (sono a nostro carico per la pensione). E le nostre tasse (le versa l’azienda per nostro conto, è previsto che assuma la veste di sostituto d’imposta).

Alla retribuzione netta si aggiungono eventuali assegni familiari, premi aziendali o bonus. È bene far controllare da un sindacato, un ispettorato o un legale se la cifra ricevuta, invece, ci pare inferiore e non corrisponde a quella attesa o prevista sulla lettera contratto.

Come si legge, dall’alto in basso

In alto sono indicati i dati completi del datore di lavoro e del lavoratore. Devono essere specificati la nostra categoria legale (es. operaio, impiegato) e la mansione. Ciò per individuare il tipo di trattamento normativo ed economico applicato in azienda, fissato dal contratto nazionale di lavoro collettivo.

Subito sotto il mese dello stipendio, c’è la retribuzione lorda, che cambia anche se di poco, da un mese all’altro. Dipende dalle festività, i giorni di straordinario lavorati, le eventuali assenze per malattia, i permessi, i premi, ecc.. Sotto il totale lordo mensile c’è il compenso imponibile fiscale e previdenziale.

Poi ci sono le tasse, cioè l’imposta lorda e al netto delle detrazioni eventuali (se ci sono figli, per esempio). Una casella specifica le ferie maturate e i permessi. Infine, c’è la rata dell’imposta addizionale e comunale.

Busta paga 2021, come si legge e i dubbi da sfatare

Nella busta paga rientrano i rimborsi chilometrici o di trasferte per i quali abbiamo dovuto anticipare i nostri soldi. C’è una casella apposita anche per trattenute relative a eventuali rate che si stanno pagando, per esempio per acquistare l’auto (nel caso di cessione del quinto dello stipendio).

C’è la quota che si paga per la tutela di un sindacato. Sotto la voce conguagli, invece, potremo trovare o i pagamenti di rimborsi che erano stati dimenticati o di ferie che non sono state godute. Ma anche la sottrazione di somme che erano dovute allo Stato per contributi o imposte ed erano state mal calcolate.

Cosa farne

Dobbiamo conservarla con cura, perché dobbiamo esibirla in fotocopia con la dichiarazione dei redditi. Potrebbe servire in caso di contenzioso con l’azienda.

La busta paga è solo una ricevuta, non è la prova che si è ricevuto lo stipendio. Abbiamo scritto sopra che a qualcuno arriva il bonifico ma non il documento. Ebbene avviene anche il caso contrario: a qualcuno è arrivato il documento, ma non il bonifico!

Non dimentichiamo, inoltre, che possono domandarci di portare una fotocopia di almeno tre buste paga in banca. Accade quando vogliamo richiedere un mutuo per acquistare una casa o se desideriamo un finanziamento personale.

Abbiamo visto, dunque, com’è strutturata la busta paga 2021, come si legge e i 10 dubbi da sfatare.

Consigliati per te