Presentazione del sistema Antigrid - Live Webinar - Iscriviti ora!

Btp, spread, Ftse Mib: puntare sull’Italia?

Btp,spread,Ftse Mib: puntare sull’Italia? La comunità internazionale torna a puntare sul Bel Paese oppure è un fenomeno passeggero?

Nel mese di novembre del 2018 lo spread Btp Bund si impennò fino ai 320 (il minimo nel mese di aprile era stato a 112) e guardando ai CDS  (Credit Deafault Swap) molti iniziarono a scommettere su un imminente default dell’Italia.

Il Future Btp come conseguenza diretta dai massimi di 132,17 del mese di maggio era crollato a 112,36 nello stesso mese e da quel livello aveva intrapreso un percorso rialzista fino ai 121,16 di dicembre.

Frattanto il Ftse Mib dai massimi di maggio in area 23.245  ha toccato i 17.250 nel mese di dicembre e tutto lasciava presagire al peggio. Infatti una discesa sotto questi valori in chiusura mensile avrebbe potuto causare un vero e proprio crash dei corsi azionari.

A gennaio 2019 quando il Composite Leading Indicator inizio a segnalare una svolta rialzista della congiuntura entro al fine di marzo e i parametri ravvisavano una sottovalutazione del mercato azionario intorno al 15/20% è iniziata una vera svolta su tutti i mercati considerati.

A fine gennaio, il Ftse Mib Future ha generato uno swing rialzista di fine ribasso e a fine marzo è entrato in bull market con potenziale percorso in itinere verso i 28.000/30.000 punti per/entro il mese di marzo 2020.

Btp, spread, Ftse Mib: puntare sull’Italia? ultima modifica: 2019-05-04T08:53:49+02:00 da Gerardo Marciano

Trova il tuo broker

Tickmill
XM
Ava Trade

Consigliati per te

Le Fonti TV

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.