BTP: quali prospettive?

BTP: PROSPETTIVE TECNICHE E FONDAMENTALI

A cura di Gian Piero Turletti

Autore di

Magic box

PLT

In questo articolo intendo approfondire la situazione tecnica del btp future, ma anche quella per così dire fondamentale.

Mi riferisco all’annoso problema della sostenibilità del debito pubblico italiano, che periodicamente si presenta nelle agende di investitori ed analisti.

Sotto questo profilo, credo che la cosa migliore sia quella di guardare alla realtà della situazione che, soprattutto in questo ultimo periodo, si presenta migliore di come la questione poteva essere prospettata in passato.

In particolare, sono sempre stato dell’opinione che nell’analizzare la situazione di un ente debitore (i titoli di stato sono appunto titoli del debito pubblico), si debba, certo, guardare al passivo della situazione, ma anche all’attivo.

Sotto questo profilo, fermo restando che l’Italia è ai primi posti, a livello mondiale, quale detentrice di riserve auree, oltre a possedere ingenti riserve valutarie (ma ci sono alcuni problemi giuridici, per definire se ed in quali termini lo stato possa vincolare alla vendita di una parte di tali riserve la banca centrale), comunque non va dimenticato l’ingente ammontare di asset in forma di partecipazioni statali.

Il documento di programmazione economica e finanziaria prevede a tale riguardo prospettive positive per il prossimo biennio, definendo un piano di dismissioni delle partecipazioni societarie, che dovrebbe portare a significativi benefici nel bilancio statale.

Complice un positivo trend di mercato, l’operazione potrebbe comportare, complessivamente, una discesa di circa 7 punti percentuali del debito/pil, unitamente ad un annullamento del rapporto deficit/pil nel 2018, situazione che renderebbe sicuramente più sostenibile l’intero debito pubblico.

L’attuale configurazione della curva dei tassi dei titoli di stato italiani dimostra che il mercato ha una visione positiva, al riguardo, e pare crederci.

ABBONATI A THE CALCULATOR

Quanto all’analisi tecnica, finchè resta inviolato il bordo inferiore del canale rialzista di medio/lungo, costruito con Magic box, e questa settimana intersecante area 135,9, rimane confermato un target in area 147,4 entro gennaio 2017.

La situazione di breve, analizzata su time frame daily, evidenzia proprio un primo potenziale approdo dell’attuale dinamica correttiva in corrispondenza di area 135,9, dove passa il supporto dinamico di medio/lungo, con primo setup entro il 2 maggio.

 

 

 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te