Investi con il broker FX & CFD con il rating più alto del 2018 - Scopri di più

Btp in calo in attesa dei risvolti politici

Il Long Term euro Btp apre la settimana in ribasso e si porta a 138,70 -0,06%.

MILANO (Reuters) – MILANO, 3 aprile (Reuters) – Il mercato secondario delle obbligazioni governative italiane comincia il secondo trimestre col segno meno, in un contesto condizionato nei volumi dal clima quasi festivo.

L’ultima seduta del periodo gennaio-marzo, giovedì 29 marzo, aveva registrato un rialzo, conseguenza del ritrovato appetito per il rischio.

** Attorno alle 12, il differenziale di rendimento tra Btp e Bund sul tratto dieci anni vale 129 punti base, praticamente invariato rispetto alla chiusura del 29 marzo (130 punti base). Il rendimento del decennale è ugualmente stabile, attorno all’1,79%.

** I bond beneficiano della fuga di capitali dall’azionario, risultato dell’inasprirsi dello scontro commerciale tra Usa e Stati Uniti. In risposta ai dazi varati dall’amministrazione Trump sulle importazioni di acciaio e alluminio, sono entrate in vigore da ieri le contromisure di Pechino, una serie di rincari su 128 prodotti importati dagli Usa, per un valore di circa tre miliardi di dollari l’anno.

** Dal lato dell’offerta l’ufficio studi di UniCredit (MI:CRDI) prevede nuova carta europea per 14/17 miliardi, con un’offerta concentrata in particolare sul tratto extra-lungo della curva, visto che Francia e Spagna riaprono il trentennale.

** Madrid ha collocato titoli a sei e dodici mesi per 4,5 miliardi.

** Apparentemente, la situazione politica italiana continua a non preoccupare i mercati. Si aprono ufficialmente domani, e proseguiranno giovedì, le consultazioni del Quirinale, primo tentativo, molto probabilmente interlocutorio, di individuare una maggioranza in grado di governare.

** Secondo Loredana Maria Federico, e Chiara Cremonesi, rispettivamente, chief italian economist e fixed income strategist di UniCredit Bank, lo scenario più probabile (35% di possibilità) è un governo di centrodestra con sostegno esterno di alcuni parlamentari, seguito da un’alleanza tra movimento Cinque stelle e Lega (20%), da un governo di unità nazionale (20%) e da nuove elezioni (15%).

** Tornando al quadro macroeconomico della zona euro, a febbraio le vendite al dettaglio sono scese inaspettatamente.

** La lettura finale dei pmi manifatturieri di marzo conferma la leggera frenata della zona euro, nonché, d’altro canto, la solidità della ripresa economica.

** L’Italia, in particolare, ha visto l’attività manifatturiera frenare per il secondo mese consecutivo.

Analisi di ProiezionidiBorsa

Quale futuro di breve e medio termine?

Scenario mensile

Legenda Sopra 1 Long Sotto 2 Short Fra 1 e 2 lateralità

1135,51

2134,30

Cosa significa?

Che nel corso del  mese di aprile  potrebbe essere possibile un ritorno in area 135,51  pur mantenendo la tendenza rialzista. Sotto 2 tendenza ribassista. Sopra 1 tendenza rialzista. Fra 1 e 2 lateralità.

Finchè il trend rimane rialzista, l’obiettivo per/entro il bimestre aprile/maggio  è posto verso  area 140,5/141,77.

area di minimo prevista per aprile/maggio 137,11/138,12

area di massimo prevista per aprile maggio 140,55/141,77

Conclusioni:  per il momento, il trend di medio termine è al rialzo ed è proiettato a raggiungere nel prossimo bimestre, i massimi annuali proiettati. Nel breve, questa view potrebbe essere “minacciata” solo sotto 136,93.

Btp in calo in attesa dei risvolti politici ultima modifica: 2018-04-03T13:54:08+00:00 da redazione
Le Fonti TV - Segui la diretta

Le Fonti TV

Scarica il report gratuito!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il report di 86 pagine con l'outlook per il 2018

La tua privacy è tutelata al 100% secondo il D.L. 196/2003.
In qualsiasi momento potrai cancellarti dalla lista.