BREXIT: l’incertezza pesa sulla sterlina

 Le incertezze sulla BREXIT fin qui hanno certamente pesato di più sulla sterlina che non sull’economia inglese.

In quasi tutti i fondamentali infatti il ciclo economico britannico viaggia sopra la media delle principali nazioni dell’Unione Europea.

Nonostante gli strali di una certa intellighenzia i numeri non mentono.

Viceversa invece la sterlina inglese è stata messa nuovamente abbattuta dal caos sulla BREXIT anche se magari non direttamente.

Premessa è che non è detto che agli inglesi la moneta debole dia poi così fastidio…

E’ ovvio però che la discesa del cross oggi dia nell’occhio.

Pare che sia stata mossa dalle dichiarazioni di Michael Saunders, uno dei principali policymaker della Bank of England.

Questi ha confermato la possibilità di un prossimo taglio dei tassi di interesse.

E da lì oops sterlina in ribasso specie verso dollaro americano.

Sterlina appesa a vari fili

Saunders è stato molto chiaro.

Ha ampiamente spiegato come la prossima mossa della bank of England sarà un taglio dei tassi nel solco di quanto gi fatto da FED e BCE.

Per la verità ci era già sembrato strano che la cosa non venisse fatta nello stesso momento…

Per dirla con le sue stesse parole la prossima mossa della Bank of England potrebbe essere quella di tagliare i tassi di interesse, esattamente come accaduto negli USA e nell’Eurozona.

La FED e la BCE hanno tagliato il costo del denaro per diversi motivi.

Draghi per fronteggiare un rallentamento economico diffuso quanto evidente nell’intera UE.

La FED che gode di un ciclo interno ancora solido ha voluto prevenire il contagio derivante dalle altre nazioni. Questo almeno ufficialmente …poi viste le spinte della Casa bianca chissà…

La BOE invece è rimasta ferma.

Ora però pare propensa  ad adeguarsi e ritoccare i tassi al ribasso anche per far fronte alla debolezza delle sterlina a seguito del caos sulla BREXIT.

In realtà, come detto, tali dichiarazioni hanno accentuato le speculazione contro il pound anziché frenarla.

 Troppe incertezze

Il mancato accordo con l’Unione europea sulle modalità di uscita sta pesando sempre di più sul mercato valutario: Nel grafico  vediamo come anche nelle ultime ore la sterlina sia stata in chiara sofferenza sul mercato.E notiamo anche come dopo le dichiarazioni di Saunders anziché attenuarsi il trend abbia accelerato…

Nella settimana clou delle banche centrali la BOE aveva coraggiosamente tenuto duro lasciando i tassi invariati.

I banchieri centrali britannici hanno comunque ben specificato che se “il Regno Unito ritarderà ancora la Brexit, la debolezza economica peggiorerà”.

Addirittura Saunders ha detto che anche evitare il no-deal potrebbe non bastare per evitare incertezze economiche diffuse.

E che per questo la Banca Centrale londinese manterrà un approccio accomodante sui tassi.

Tant’è bastato alla speculazione per prendere cappello spingendo ancora di più al ribasso per ottenere questi nuovi sconti ovviamente….

©Riproduzione riservata. Tutti i testi e le immagini sono protetti da copyright di ProiezionidiBorsa

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.