Brexit: effetti sull’economia inglese e sulle azioni

Molto si dibatte e probabilmente ancora si dibatterà sull’intricata questione della brexit, dopo la bocciatura da parte del parlamento.

Cosa realmente potrà succedere nessuno è in grado di prevederlo, e forse l’unica proiezione attendibile è un’analisi, sino a non molto tempo fa tenuta segreta, commissionata dall’esecutivo britannico.

Brexit e scenari economici

Ne avevo parlato già tempo fa, e gli scenari erano decisamente negativi, dal rischio di chiusura di porti alle difficoltà di approvvigionamento di beni di prima necessità, sino ai medicinali.

Comunque scenari poi non così difficilmente prevedibili, in caso di una brexit tout court, senza accordi.

Ma cosa proiettano i mercati?

A cura di Gian Piero Turletti, autore di “Magic Box” e “PLT

Direi che sostanzialmente i mercati sono concordi con gli scenari più pessimisti.

Intanto la curva dei rendimenti britannici, sino a qualche tempo fa ribassista solo sul tratto relativo alle scadenze più lunghe, ora è divenuta ribassista anche sul tratto sino ai 3 anni, come possiamo notare dal seguente grafico.

blank

Si tratta di un segnale di proiezione di difficoltà sul piano delle finanze pubbliche, spesso legato a proiezioni di ciclo economico stagnante/recessivo.

La più ovvia interpretazione è che la situazione legata alla brexit determinerà, probabilmente, delle difficoltà di questo tipo, secondo i mercati obbligazionari.

Brexit e azioni: quale futuro per l’indice azionario Ftse 100?

Quanto al mercato azionario, rappresentato dal Ftse 100, avevamo evidenziato in precedenti analisi come il ciclo di lungo termine fosse pronto ad entrare nella sua parte declinante, come possiamo notare dal seguente grafico.

blank

Questo ciclo dovrebbe terminare non prima del settembre 2019.

E Magic box, settato sul weekly, indica alcuni setup temporali proprio per il mese di settembre.

Un primo target è già stato raggiunto, e da tale minimo è partita una fase correttiva al rialzo.

Sono però proiettabili target anche in overshooting ribassista, in caso di cedimento del minimo di 6475.

In tal caso primo target in area 6031, secondo in area 5925 da raggiungersi entro alcuni setup temporali, previsti entro il mese di settembre 2019.

Consigliati per te