Brexit: ecco cosa cambia davvero di Gian Piero Turletti

A cura di Gian Piero Turletti

Autore di

Magic box

PLT

Cerco di rispondere, in questo report specificamente dedicato alla Brexit, ad alcune principali questioni essenzialmente di natura finanziaria e giuridica, che il voto britannico pone alla nostra attenzione.

Un piccolo prontuario per chi desideri approfondire taluni particolari aspetti.

Il tutto tramite la formula della domanda e risposta.

Quando diviene operativa l’uscita?

L’uscita diverrà operativa approssimativamente tra due anni.

Il referendum ha decretato una scelta, ma, in base alle regole dei trattati europei, seguirà una fase di trattative per definire una serie di aspetti, che vanno dalla regolamentazione dei trasferimenti di merci e persone tra UE e Gran Bretagna, alla definizione della valenza (del destino) di norme adottate in aderenza alle direttive europee.

Come funziona il diritto europeo?

Senza entrare in eccessivi tecnicismi, quanto deciso a livello UE giuridicamente, rientra negli ordinamenti dei singoli stati o perché i singoli ordinamenti nazionali recepiscono le regole UE, o perché, anche se non già recepite, i giudici che in uno stato giudicano un caso concreto, disapplicano l’eventuale normativa in contrasto.

Senza peraltro dimenticare che i singoli ordinamenti nazionali, recependo un principio europeo generalizzato, prevedono inoltre sanzioni per gli stati che non recepiscono le direttive, sanzioni comminate dall’UE stessa.

Quale la maggior libertà che i britannici già possedevano?

Intanto i britannici avevano mantenuto una sovranità monetaria, che non appartiene ai membri, invece, dell’eurozona.

Pertanto la brexit ha rappresentato soprattutto una scelta sugli altri aspetti dei rapporti con l’UE, come quello relativo all’immigrazione.

Ora, ripeto, questi ed altri aspetti dovrebbero essere oggetto di specifiche trattative, demandate ad altro leader britannico, eletto ad ottobre.

Ed i mercati?

Nulla più e nulla meno di quel che i diversi metodi prospettano.

Importante solo quello che i mercati decidono, pertanto non posso che ripetere la valenza, in ottica di medio/lungo, dei supporti statici e dinamici, la cui violazione va valutata in chiusura mensile.

Successivamente a tale chiusura, si potranno meglio definire, anche tramite PLT e MAGIC BOX, proiezioni e indicazioni di trend, proprio sulla base delle indicazioni derivanti dai mercati stessi.

 

 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te