BOT e BTP: quale conviene di più?

Altro successo per l’asta dei BOT a sei mesi.

Fa bene il Tesoro italiano ha finanziarsi anche sul breve visto che lo spread non è ancora pienamente rientrato nei ranghi e pertanto le cedole da pagare sui BTP in questo momento restano alte.

Rendimento BOT a sei mesi sotto zero

L’asta di oggi si è chiusa con un rendimento negativo  posizionato a -0.062% un bel po’ sotto al precedente posto a -0.007%.

Oggi comprare i BOT è manovra solo per istituzionali che poi vengono rifinanziati dalla BCE. Per il privato l’unico scopo è togliere i soldi dal conto corrente…preoccupati dalla solidità della banca sottostante al conto stesso.

Eppure sì, appunto, nonostante il rendimento negativo, una quota di BOT acquistata da privati tuttora sussiste.

L’alternativa dei BTP va colta ora

Nei giorni scorsi abbiamo evidenziato un portafoglio composto dai migliori BTP. Portafoglio tuttora valido ed attuale.

Con la BCE che, come Draghi ha confermato anche oggi resta pronta ad intervenire, i rendimenti tra il 2 ed il 3% offerti dai nostri BTP rischiano di diventare a breve una chimera non più disponibile.

La spinta delle enormi liquidità in arrivo potrebbe infatti spingere in alto i corsi dei nostri titoli anche sulle scadenze più lunghe.

Di fatto appiattendo i rendimenti di quelli che sono gli unici titoli di un paese UE importante, per vari motivi, ancora sopra il rendimento zero.

BOT e BTP: possibile anticipo del TLTRO

Dalle parole pronunciate da Draghi stamani a Francoforte si evince chiaramente cha la BCE è pronta ad intervenire rapidamente sul mercato monetario.

Questo se l’economia europea confermerà, come si teme, le proprie difficoltà.

Di conseguenza ipotizzare che il TLTRO fissato pe settembre possa venire anticipato non è ipotesi fantascientifica.

E, se è vero che le banche che riceveranno questa forma di finanziamento a tasso zero o anche sotto zero, avranno vincoli sul destinarne buona parte al finanziamento dell’economia reale, è anche vero che comunque si libereranno ingenti capitali.

Capitali che andranno alla disperata ricerca di remunerazione.

BOT e BTP: un’ottima occasione di investimento

Motivo per cui i BTP, coi rendimenti odierni, continuano a rappresentare un ‘ottima occasione d investimento, specie per chi potrà ignorare gli eventuali saliscendi sui corsi.

Nel contempo è inevitabile confermare che anche l’investimento sull’equity, specie nel filone high dividend, continuerà ad essere nel mirino dei grandi investitori istituzionali.

Di conseguenza le fasi di debolezza delle borse, frequenti in questa fase rappresentano un‘ ottima opportunità di acquisto a 12/14 mesi.
Profilo di rischio permettendo.

Trova il tuo broker

Tickmill
Fisher Investments
Ava Trade

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.