Investi con il broker FX & CFD con il rating più alto del 2018 - Scopri di più

Borse up ed il dollaro frena, la view sui mercati a cura di 24Option

a cura di Davide Marone Account Manager 24option
Le Borse volano e il dollaro crolla. Così si potrebbe sintetizzare la giornata di ieri sui mercati. Se ciò durante gran parte della sessione giornaliera non si era manifestato, laddove i listini di contro avevano mostrato segni di cedimento e il biglietto verde provava a salire, il tutto è successo a cavallo della chiusura dei mercati quando sono arrivate le dichiarazioni congiunte di Trump e di Juncker i quali comunicavano con toni concilianti che Usa e UE avevano trovato un accordo volto a mitigare le tensioni commerciali tra le due aree economiche. Ciò ha dunque condotto a unvero e proprio rally dei listini ed un cedimento del biglietto verde a particolare beneficio di euro e sterlina.
Non s può dire che i quadri tecnici daily si siano modificati strutturalmente ma indubbiamente il colpo assestato ieri è stato non di poco conto. Da possibile controaltare però oggi si presenta l’appuntamento di maggiore rilevanza e cioè quello con la Banca Centrale Europea e le comunicazioni del Presidente Draghi il quale non dovrebbe annunciare alcun cambiamento di poltica monetaria (si ricorderà lo scorso 14 giugno quando ufficializzò il termine del QE per dicembre), ma le cui parole da sempre costituiscono il catalizzatore di flussi di capitale in quanto forniscono il polso dell’economia UE.
Sorvegliato speciale dunque l’Eurodollaro che resta decisamente interlocutorio, come oramai da molteplici giorni e che dunque oggi potrebbe vivere una tappa decisiva in ottica di direzionalità. Ad ora il quadro appare nel breve maggiormente rialzista con possibilità di strappi sopra 1,1750 che possano condurre verso 1,1790. Se con Draghi il movimento dovesse estendere al rialzo area 1,1850/50 diverrebbe quella target. Viceversa focolari di ribasso si accenderebbero al rientro sotto 1,17 verso 1,1680 e naturalmente forti estensioni stto 1,1650.
Colpo importante al ribasso anche per UsdJpy che ha dimostrato tutta la valenza di 111,40 quale resistenza importante. Sotto 110.60 possibili accelerazioni in discesa da confermare però sotto 110,30 verso soglia 110. Solo sopra 111 potremo riflettere su possibilità long con target di breve a 111,35.
 
Punti cruciali anche per GbpUsd che si trova sulle resistenze daily dalle quali potrebbe ripartire al ribasso sotto 1,3170 verso 1,3125/00. Strappi al rialzo sopra 1,3220 permetterebbero invece allunghi a 1,33.
Anche l’oro ha mostrato ieri correlazione inversa con il dollaro, alla stregua di un cambio valutario ma forte appare la resistenza a 1.235 dollari l’oncia che dunque potrebbe far ripartire le vendite verso 1.223.
Attenzione in ultimo ai listini: il Dax tedesco ha messo a segno ottimi movimenti ribassisti ieri, salvo poi lasciare spazi ad ampi recuperi. Cruciale appare la resistenza a 12.775 punti. Pensabile perciò ancora di trovarsi in posizione di vendita da tale livello per ripresa dei supporti a 12.700 prima e 12.630 poi. Pronti a strategia di stop&reverse se invece venisse violato al rialzo 12.800 per potenziali forti movimenti al rialzo verso 12.950 punti.

Borse up ed il dollaro frena, la view sui mercati a cura di 24Option ultima modifica: 2018-07-26T10:09:19+00:00 da 24Option Trading


Le Fonti TV

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.