Borse e il rallentamento dell’economia giapponese

La bilancia commerciale conferma il rallentamento dell’economia del Giappone. Le borse ignorano…per ora

Servivano conferme per stabilire lo stato di salute dell’economia giapponese, e quale migliore fotografia di quella fornita dalla bilancia commerciale?

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

  JPY Saldo della bilancia commerciale destagionalizzata -0,30T -0,48T -0,14T
  JPY Esportazioni (Annuale) (Ott) 8,2% 9,0% -1,3%
  JPY Importazioni (Annuale) (Ott) 19,9% 14,5% 7,0%
  JPY Saldo della bilancia Commerciale (Ott) -449B -70B 131B

Complessivamente i dati odierni si prestano a una lettura negativa. A prescindere dal fatto che almeno per oggi le borse asiatiche non abbiano prezzato negativamente questi numeri.

Tralasciamo il dato sulla bilancia commerciale destagionalizzata , meno significativo e comunque in calo rispetto alla rilevazione precedente.
La bilancia commerciale è uscita molto sotto le attese a -449B versus -70B dato che trova infatti riscontro nella crescita delle importazioni e la decrescita dell’export.

Questo ci dice che l’elevato livello del reddito pro-capite sta consentendo ai giapponesi di mantenere un elevato tenore di vita e di approvvigionarsi in quantità degli ambiti prodotti stranieri di qualità.

Borse ed economia.

Allo stesso tempo però il Giappone dovrà fare in conti col forte calo dell’export , e per un ‘economia che vive di esportazioni non è certo l’abbrivio favorevole a mantenere gli attuali standard di vita dei giapponesi.

Dobbiamo però anche tenere conto che il Giappone da decenni esercita un proprio QE coi tassi a zero che in passato ha sopperito a queste fasi del ciclo economico rendendo disponibili grandi masse di yen praticamente gratis.

Di conseguenza solo un protrarsi per diversi trimestri di questa situazione potrà davvero far vacillare il Giappone e la sua economia.

I prodotti giapponesi hanno recuperato competitività sia in termini di prezzo che di qualità e sono da sempre all’avanguardia tecnologica, quello che i dati odierni ci suggerisce è che questo rallentamento è il fedele specchio di un fenomeno globale di rallentamento economico da cui i prodotti giapponesi finiscono per essere colpiti.

Siamo dunque all’effetto non alla causa.

L’elemento comune rimane quello che , in caso questo trend si confermi da qui a fine anno, il 2019 delle borse si presenta alquanto complicato.

Scommettere su grossi tracolli a dicembre è direi quasi anti-storico, ma, viceversa, gennaio è stato spesso pronto ad accogliere il deflusso dai mercati azionari rimandato per mere questioni dei prezzi da apporre in bilancio al 31 dicembre.
Ecco perché da qui a fine anno una osservazione accurata dei dati macro-economici , del Giappone ma direi globali, ci darà risposte su cosa attenderci dalle borse nel 2019.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te