Borse: il prossimo gap darà la direzione per l’estate!

Piazza Affari strappa ancora un risultato utile mentre il resto delle Borse europee tentenna. Wall Street invece, continua la sua corsa trionfale.

Piazza Affari

Come detto il risultato finale del Ftse Mib arriva a superare la soglia della parità quel tanto che basta per portare a casa un risultato positivo. Alla fine delle contrattazioni, infatti, Piazza affari chiude a +0,06% (22.182 punti). Lo spread, cioè il differenziale tra Bund tedeschi e Btp italiani, conferma i 198 punti di ieri. In leggero aumento il rendimento italiano che dimentica già il 1.72% di ieri per registrare 1,735%.

Il resto d’Europa

Alti e bassi nel resto d’Europa. Negativa la chiusura del Ftse 100 di Londra a -0,05%. Risultato simile anche a Francoforte con un Da che in Germania non va oltre lo 0,07% in territorio negativo. Si salva solo il Cac 40 che riesce a chiudere con un più che lusinghiero 0,4%.

Borse di Wall Street

Wall Street, invece, continua la sua corsa trionfale. A dieci minuti dalle 18 (ora italiana) l’S&P 500 guadagna lo 0,2%. In verde anche il Dow Jones con un vantaggio dello 0,5% mentre il Nasdaq supera lo 0,35%.

Powell sprona Wall Street

A dare l’ennesima spinta a Wall Street è ormai il solito carburante: la testimonianza alla commissione finanziaria del Congresso da parte del governatore della Federal Reserve Jerome Powell. Il taglio dei tassi, ormai, viene dato come certo e imminente. Si sono infatti dissipate tutte le paure riguardanti una possibile procrastinazione, a settembre, di eventuali provvedimenti. Unico dubbio: l’entità della manovra: il consensus oscilla comunque nel range tra 25 e 50 punti base.

BCE accomodante  con le Borse

Le parole del governatore Powell si vanno ad unire alle dichiarazioni accomodanti non solo di Mario Draghi, governatore della Bce, ma a quelle di Christine Lagarde, attuale numero uno del Fondo Monetario Internazionale nonché futuro capo della Bce da novembre. Ebbene il FMI ha evidenziato la strutturale debolezza dell’economia europea minacciata ancora da incognite come Brexit e debito italiano. Ragion per cui ha chiesto alla Bce l’adozione di stimoli monetari come la stessa Bce aveva fatto intendere di voler fare.

Borse:  i livelli da monitorare

Dax ed Eurostoxx continuano a essere deboli e al momento non si ravvisano segnali rialzisti mentre  Wall Street e Piazza Affari hanno girato al rialzo già da qualche giorno.

A cosa potrebbe portare questa velocità diversa fra indici azionari?

Molto probabilmente ad un’esplosione di momentum e quindi ad un’apertura in gap up/gap down.

Le probabilità sono al rialzo e quindi preventiviamo un gap up fra lunedì e martedì. Diversamente porterebbe i mercati al ribasso per 1/2 settimane..

Quali sono i livelli da monitorare per riportare  il trend al rialzo?

Chiusure giornaliere superiori a:

Dax Future

12.379

Eurostoxx Future

3.513

Quali sono i livelli da monitorare per riportare  il trend al ribasso?

Chiusure giornaliere inferiori a:

Dow Jones

26.810

Nasdaq C.

8.159

S&P 500

2.982

Ftse Mib Future

21.800

La view è sempre la stessa: attendiamo ulteriori  rialzi, fino a prova contraria, fino alla prima decade di settembre fra il 7 ed il 12% di media.

Approfondimento

Commodities Raccomandazioni e Schede tecniche

Criptovalute Raccomandazioni e Schede tecniche

Indici azionari Raccomandazioni e Schede tecniche

Titoli azionari Raccomandazioni e Schede tecniche

Valute Raccomandazioni e Schede tecniche

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.