Borse asiatiche o obbligazionari  paesi emergenti, quale scelta  per il  futuro più prossimo?

La crisi per il Covid-19 ha picchiato forte anche nell’economia cinese, e conseguentemente anche in tutte le economie asiatiche.

Questi mercati che negli ultimi anni hanno corso molto, cosa faranno nel futuro prossimo?

4 modi per accrescere il tuo patrimonio dopo i 50
Per chi ha un portafoglio di 350.000 €: ricevi questa guida e gli aggiornamenti periodici.

Scopri di più

Borse asiatiche o obbligazionari  paesi emergenti, quale scelta  per il  futuro più prossimo?

Queste economie emergenti hanno una serie di fattori positivi come basso costo manodopera, minori regole, possibilità di creare diseconomie esterne come l’inquinamento, senza eccessivi costi o oneri aziendali.

Questi fattori permetteranno di poter correre di più, rispetto ad economie, come quelle europee molto più regolamentate.

Se questi fattori positivi non riusciranno a compensare gli effetti della crisi economica, questa potrà  essere contrastata solo da grossi  interventi finanziari statali.

Solo la lunga mano pubblica può in un periodo come questo contrastare l’onda della recessione e permettere alla aziende di poter ripartire il prima possibile.

In Cina la disoccupazione è cresciuta   in maniera  quasi preoccupante, quindi anche in questo gigante  il debito pubblico dovrà prima o poi aumentare.

Abbandonare completamente gli investimenti nelle Borse asiatiche?

No, ma ridurre  il portafoglio sicuramente, forse perderemo in redditività ma  guadagneremo in solidità.

Conseguentemente cosa fare degli eventuali smobilizzi di alcune posizioni detenute su Borse asiatiche ed in particolare su quella cinese?

Come scritto poc’anzi, la pandemia del Covid-19 obbligherà tutti gli Stati ad indebitarsi maggiormente per sostenere le proprie economie. Questa regola vale  anche  le aziende  private, per poter restare sul mercato,  dovranno far ricorso al mercato dei capitali.

Quindi sia nel caso degli Stati sia nel caso delle imprese il miglior sistema di poter attingere a capitali di finanziamento è quello di emettere prestiti obbligazionari  e  renderli più appetibili  offrendo cedole ad interessi maggiori.

Borse asiatiche o obbligazionari  paesi emergenti, quale scelta  per il  futuro più prossimo? Perché la scelta  migliore sarà fondi obbligazionari paesi emergenti?

La soluzione è quella di posizionarsi  su fondi obbligazionari paesi emergenti, i quali offriranno ottime  possibilità   di rendimento.

Personalmente io sono più propenso per quei fondi paesi emergenti di tipo governativo in quanto “più solidi”, e con meno volatilità.

Gli Stati meno fortunati, che non potranno accedere ad una serie di finanziamenti a basso  tasso d’interesse, dovranno per forza fare ricorso al mercato ed offrire tassi più interessanti di quelli offerti prima della pandemia del coronavirus.

Paesi come l’Italia, che hanno la possibilità di ricorrere a fondi di natura europea, non rialzeranno di molto i propri i interessi sul debito pubblico e  sostanzialmente rimarranno  grosso modo invariati.

Questa possibilità sarà esclusa o limitata  ai paesi emergenti,  quindi l’unica possibilità per questi  sarà offrire tassi maggiori rispetto a quelli di mercato.

Sicuramente  bisognerà affidarsi a consulenti esperti e non al  “fai da te”,  e intervenire con  fondi. Questi   potranno non eliminare l’eventualità volatilità  legata a qualche   default,  ma limitarne l’eventuale impatto negativo sull’investimento.

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.