Bonus di 600 euro a fondo perduto ai lavoratori in stato di disagio che presentano questa domanda

Abbiamo già presentato la guida per ricevere a novembre i Bonus ancora disponibili per le famiglie. Ora andiamo oltre per presentare questo contributo rivolto a particolari categorie di lavoratori e indetto dalla Regione Piemonte. Il sito istituzionale precisa che possono accedere a questi aiuti i lavoratori in stato di disagio e senza ammortizzatori. Si tratta di una misura del tipo una tantum, erogato attraverso Finpiemonte SpA.

La dotazione finanziaria totale ammonta a 9.252.600 euro e la richiesta va inoltrata entro il 7 dicembre. Presentiamo allora i passaggi chiave di questo Bonus di 600 euro a fondo perduto ai lavoratori in stato di disagio che presentano questa domanda.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

I destinatari della misura a fondo perduto

Questo contributo a fondo perduto si rivolge a precisi lavoratori in stato di disagio e privi di ammortizzatori sociali. Vale a dire:

  • lavoratori sospesi da imprese per cessata attività senza stipendio e senza CIG;
  • i lavoratori degli appalti di pulizie, servizi scolastici ed educativi anche della cultura e dei poli museali o dello spettacolo;
  • gli occasionali, gli stagionali e i tirocinanti, il cui stage si è svolto presso imprese aventi sede in Piemonte.

Inoltre, gli aventi diritto dovranno risultare:

  • residenti o domiciliati in Piemonte almeno da marzo 2020;
  • non aver percepito alcuna prestazione previdenziali o assistenziale nel 2020. Tuttavia, questo punto diverge nei dettagli per alcune tipologie di lavoratori;
  • avere un reddito inferiore a 5.000 euro. Inoltre, che non siano iscritti alla gestione separata ed abbiano cessato o sospeso la prestazione lavorativa tra marzo e maggio 2020;
  • che abbiano subito un’interruzione definitiva del tirocinio, prima della scadenza naturale, nel periodo continuativo marzo-maggio 2020.

Gli esclusi dalla misura

Non possono beneficiare del contributo coloro i quali abbiano percepito le seguenti prestazioni assistenziali o previdenziali, in precisi mesi del 2020:

  • CIG ordinaria, assegno ordinario del fondo d’integrazione salariale, CIG in deroga, CIG straordinaria;
  • Cassa integrazione salariale operai agricoli, integrazione dei fondi di solidarietà,
  • NASPI o anticipazione NASPI, indennità di disoccupazione agricola;
  • RdC (attentissimi a questa data particolare), REM, invalidità civile, assegno sociale, assegno ordinario d’invalidità;
  • eventuali prestazioni erogate dalla regione Piemonte.

Tuttavia, si invitano i Lettori interessati a prendere visione integrale del bando per alcuni dettagli, variabili a seconda di alcuni requisiti.

Bonus di 600 euro a fondo perduto ai lavoratori in stato di disagio che presentano questa domanda

Le istanze andranno inoltrate solo online, tramite la piattaforma di cui al bando, e accedendo con le proprie credenziali digitali personali. Il termine ultimo per l’inoltro è fissato alle ore 12.00 di martedì 7 dicembre.

In calce all’avviso, visibile sul portale istituzionale, sono caricati sia il bando sia gli allegati utili per l’inoltro delle istanze.

Approfondimento

I titolari di libretto postale o BancoPosta possono beneficiare del rendimento fino all’1,73% del BTP Futura?

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te