Bonus da oltre 4.000 euro per imprese e professionisti colpiti dalla crisi pandemica

Già si era preannunciato che il Decreto Sostegno sarebbe intervenuto con misure a favore dei liberi professionisti e degli imprenditori, rimasti gravemente danneggiati dalla crisi economica.

Sicché, tra qualche giorno, vi sarà la parola definitiva anche su questo aspetto. Le misure che il Governo adotterà sono ormai trapelate da diverse fonti. Tra cui il Sottosegretario all’Economia, che ha dato qualche anticipazione.

Ebbene, la parte del decreto che si occuperà di imprese e liberi professionisti verrà ricompresa nel pacchetto lavoro. Si parla di un bonus da oltre 4.000 euro per imprese e professionisti colpiti dalla crisi pandemica.

In particolare, sembra che agli stessi sia diretto un aiuto di importo medio pari a 4.200 euro. Ciò non significa che detto importo verrà percepito da tutti gli appartenenti alle indicate categorie, indistintamente. Gli aiuti, infatti, verranno indirizzati in proporzione alla consistenza dei guadagni persi a causa delle restrizioni imposte per contenere l’emergenza sanitaria.

Come ottenere il bonus

Abbiamo, quindi, annunciato che vi sarà un bonus da oltre 4.000 euro per imprese e professionisti colpiti dalla crisi pandemica. A questo punto, vediamo come accedere al beneficio.

La condizione imprescindibile è quella di aver subito una perdita di fatturato, pari ad almeno il 33% dei ricavi, nel 2020 rispetto al 2019.

Per ottenere il bonus, inoltre, occorrerà presentare una domanda. La modalità del calcolo degli importi per appurare la perdita non è ancora chiaro. Essendo il provvedimento ancora in via di definizione.

Per quanto attiene, invece, all’ammontare dei ricavi persi, essi, non sono uguali per tutti, come non lo sono gli importi del bonus. In particolare, si parla di tre aliquote di riferimento, pari al 10, 15 e 20%.

Quest’ultima, ad esempio, dovrebbe valere per i ricavi fino a 400mila euro. Quella del 15% per quelli entro il milione di euro. E, infine, quella del 10% per i ricavi compresi tra 1 e 4 milioni di euro.

Da queste aliquote cosa consegue? Ebbene, ad esempio, un’azienda con ricavi fino a 400mila euro, per ottenere 4.200 euro, dovrebbe dimostrare un calo del fatturato di almeno 21mila euro nel 2020, rispetto al 2019. Questi gli esempi ma lasciamo gli ultimi dettagli al decreto che verrà emanato tra qualche giorno. Oppure, al massimo, la prossima settimana.

Consigliati per te