Bilancio in miglioramento, ma quotazioni in bilico: cosa fare con questo titolo azionario?

Bilancio in miglioramento, ma quotazioni in bilico: cosa fare con questo titolo azionario? È questa la domanda che si pongono gli investitori dopo la pubblicazioni dei risultati relativi ai primi nove mesi dell’anno e il successivo andamento delle quotazioni in Borsa.

doValue ha pubblicato i dati relativi ai primi 9 mesi del 2020 che hanno mostrato unabuona  ripresa nel terzo trimestre dopo un primi semestre abbastanza complicato. Tuttavia i ricavi e gli utili sono ancora inferiori allo stesso periodo del 2019.

Calcolatore del reddito da investimenti
Calcola in soli 60 secondi quali dovrebbero essere i tuoi risparmi per affrontare una pensione confortevole. Se hai 350.000 € da investire, accedi al Calcolatore del reddito da investimenti e agli aggiornamenti periodici

Scopri di più

Secondo gli analisti il consenso medio è Buy comprare subito, ma come vedremo potrebbe essere un rischio nel caso in cui non si dovessero applicare rigorosamente gli stop. Il prezzo obiettivo medio individuato dagli analisti è tale da esprime una sottovalutazione del 20%.

La valutazione basata sui multipli degli utili, invece, esprime, qualunque sia la metrica utilizzata, una forte sopravvalutazione delle attuali quotazioni di do Value.

Bilancio in miglioramento, ma quotazioni in bilico: cosa fare con questo titolo azionario secondo l’analisi grafica e previsionale?

Il titolo azionario doValue (MIL;DVL) ha chiuso la seduta del 12 novembre a quota 8,76 euro in ribasso del 2,12% rispetto alla seduta precedente.

Time frame giornaliero

La tendenza in corso è rialzista, ma stenta a decollare. Anzi, le quotazioni si stanno pericolosamente avvicinandosi all’importantissimo supporto in area 8,57 euro (I obiettivo di prezzo). Si potrebbe, quindi, entrare in acquisto in prossimità di questo livello applicando uno stop nel caso di una chiusura giornaliera inferiore al livello stesso. Nel caso di una prosecuzione del rialzo gli obiettivi sono quelli indicati in figura.

dovalue

doValue: proiezione rialzista in corso sul time frame giornaliero. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Time frame settimanale

Sul settimanale valgono le stesse considerazione fatte sul giornaliero. L’unica differenza consiste nel diverso livello da monitorare in chiusura di time frame che in questo caso si trova in area 7,95 euro.

dovalue

doValue: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Time frame mensile

Sul settimanale valgono le stesse considerazione fatte sul giornaliero e settimanale. L’unica differenza consiste nel diverso livello da monitorare  in chiusura di time frame che in questo caso si trova in area 8,18 euro.

dovalue

doValue: proiezione rialzista in corso sul time frame mensile. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Approfondimento

Un titolo azionario che non tradisce mai le attese dei suoi azionisti

Consigliati per te