Berberina, il magico integratore naturale contro la sindrome dell’ovaio policistico

Circa il 10% delle donne soffre della sindrome dell’ovaio policistico. Questo comporta sintomi fastidiosi come irsutismo, obesità, debolezza e livelli di insulina fuori dalla norma. Non esiste una cura ufficiale. I medici per anni  hanno prescritto pillole e metformina, ma oggi ci sono diversi integratori naturali che aiutano a combattere questa sindrome. Alcune donne hanno ottimi risultati con l’inositolo o il the verde. Ma non solo! Ecco la berberina, il magico integratore naturale contro la sindrome dell’ovaio policistico.

Cos’è la berberina?

La berberina è un sale di ammonio estratto dalle piante del genere berberis. Ecco quindi l’origine del suo nome. Tra queste spiccano il crespino, l’idraste e l’huang lian. Diffuse soprattutto in Asia, queste piante hanno grandi proprietà benefiche. Queste infatti erano note già nella medicina cinese. La berberina è infatti utilizzata per curare o prevenire diverse malattie. Questo estratto ha grandi proprietà antibiotiche e antibatteriche.

È quindi studiato in laboratorio per combattere la crescita dei batteri in modo naturale. La berberina è anche utilizzata come antinfiammatorio e antiossidante. L’integratore è inoltre utilizzato per combattere il colesterolo cattivo. Aiuta infatti a far smaltire il colesterolo cattivo dal fegato e stimola la produzione di colesterolo buono. La berberina, infine, è utile per combattere diabete e i sintomi dell’ovaio policistico.

Berberina, il magico integratore naturale contro la sindrome dell’ovaio policistico

Cos’hanno in comune diabete e sindrome dell’ovaio policistico? In entrambi questi disturbi i livelli di insulina non vengono regolati. Questi comporta uno scompenso nel glucosio e nella glicemia nel sangue. Secondo diversi studi l’assunzione di berberina aiuta a regolare i livello di glucosio nel sangue. Tutti ciò senza però portare tutti gli effetti collaterali dei farmaci tradizionali. Le donne che soffrono di sindrome dell’ovaio policistico possono anche godere di altri benefici prendendo la berberina.

Chi soffre di questa sindrome tende anche infatti a ingrassare e a soffrire di obesità. Più il peso aumenta più i livelli di insulina vanno fuori posto più i sintomi peggiorano. Per fermare questo circolo vizioso è importante perdere peso. Ciò è però più difficile del normale per chi soffre di questa sindrome. La berberina aiuta a perdere peso per chi soffre di sindrome di ovaio policistico. In alcuni esperimenti le donne che hanno assunto berberina per almeno tre mesi hanno perso molti chili. Perché questo accade? La berberina attiva il grasso bruno che trasforma il grasso corporeo in calorie.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te