BCE: per Giuseppe Di Vittorio Le Fonti Tv, un nodo da sciogliere è sul T-Ltro

Oggi si riunisce il consiglio direttivo della BCE da cui uscirà la decisione sulla politica monetaria in area euro e le previsioni per il 2019. Non sono previste grosse novità e il consensus è per una leggera revisione al ribasso di stime di crescita e inflazione.

Infatti, le probabilità di recessione a un anno salgono al 20% dal precedente 15%. A due anni al 30% dal precedente 25%.

Quali sono le attese?

Abbiamo chiesto a Giuseppe Di Vittorio Responsabile di Le Fonti TV di indicarci i punti chiavi sui quali si focalizzerà probabilmente l’istituto guidato da Mario Draghi.

Ecco quali sono le attese  indicate per la giornata odierna:

“BCE, oggi finisce un’ era è partita a marzo del 2015. Ora la BCE ha passività per 2.300 miliardi di euro.

Inoltre, dovrebbe essere ufficializzata la fine del Quantitative Easing (Stampa di Moneta).

Gli altri nodi da sciogliere nel meeting sono:

1. Partirà la T-Litro, ossia un finanziamento a medio periodo a tassi super-agevolati per le banche della zona euro.

2. Quale sarà la base di calcolo per i riacquisti di titoli che vanno in scadenza? Il contributo al pil europeo per paese del 2015 o quello del 2018?

3. La prospettiva di un rialzo dei tassi rimane a settembre/ottobre del 2019 oppure visto il rallentamento dell’economia viene rinviata?

 

Su LeFonti.TV traduzione in italiano del press meeting a partire dalle 14,30 alle 13,45 l’annuncio dei tassi.”

 

Le Fonti TV è il canale dell’informazione finanziaria dalle 9 alle 19 dal lunedì al venerdì

Puoi seguire la diretta  in streaming anche su ProiezionidiBorsa

Consigliati per te