Basterebbero questi piccoli accorgimenti per combattere i problemi intestinali che ci affliggono durante l’autunno

In autunno il nostro corpo potrebbe avere bisogno di tempo per adattarsi. Questa stagione ci sottopone a diverse forme di stress capaci di influire sul nostro benessere. Il lavoro si intensifica, le temperature si abbassano, e a risentirne potrebbero essere il collo, la pelle e, non ultimo, l’intestino. Si tratta di problemi naturali: non esiste una formula magica in grado di risolverli. Ma possiamo fronteggiarli. Il segreto è uno stile di vita corretto.

Come l’autunno agisce sul nostro corpo

Benché manchino studi scientifici che lo confermino definitivamente, molti medici si trovano concordi nello stabilire una correlazione tra clima autunnale e problemi intestinali.  A influire sarebbero i cambiamenti nell’alimentazione, che con la comparsa del freddo si fa più ricca di carboidrati. Ingerirne in quantità eccessive potrebbe avere effetti deleteri su digestione e funzionalità intestinale. Sempre a causa del freddo, che ci invoglia a rifugiarci dentro casa, diminuisce l’attività fisica. Diminuisce anche lo stimolo della sete, e per questo potremmo bere troppo poco.

Basterebbero questi piccoli accorgimenti per combattere i problemi intestinali che ci affliggono durante l’autunno

Come abbiamo detto, non possiamo risolvere i problemi del nostro intestino ricorrendo a un rimedio miracoloso. Premettendo che è sempre consigliabile rivolgersi al proprio medico, soprattutto se i problemi persistessero o aumentassero di intensità, in questo articolo vorremmo fornire qualche consiglio utile e facile da seguire.

Un’alimentazione corretta e un’adeguata idratazione

L’autunno stimola la nostra fame e tenta la nostra golosità. Se, sempre ponendo la massima attenzione al nostro stato di salute, possiamo forse concederci uno sfizio ogni tanto, esagerare con grassi e carboidrati di certo non fa bene al nostro corpo. Meno cioccolatini e formaggi ipercalorici, quindi, e più fibre. Approfittiamo dei tanti prodotti ortofrutticoli, sani e deliziosi, che questa stagione ci offre: non è necessario rinunciare al gusto, per mangiare sano.

Anche idratarsi correttamente è fondamentale per facilitare il benessere dell’intestino. Ricordiamoci di bere tanta acqua: un litro e mezzo o due litri al giorno.

Bando alla pigrizia

Fuori fa freddo, spira un’aria umida. Il sole splende debole, coperto dalle nuvole. È comprensibile voler restare a casa, avvolti in una coperta. Ma cedendo alla pigrizia rischieremmo di peggiorare le condizioni del nostro intestino. Uno studio della San Francisco State University, infatti, confermerebbe il rapporto che intercorre tra sport e benessere della flora intestinale (o più precisamente, microbiota). Cerchiamo dunque di svolgere una frequente attività fisica, soprattutto all’aperto, durante le ore diurne.

Potrebbe essere sufficiente per il nostro benessere intestinale una passeggiata di una trentina di minuti tre volte a settimana. Facendo questo piccolo sforzo, il nostro corpo dovrebbe adattarsi gradualmente all’abbassamento delle temperature. Inoltre, il contatto con la luce solare aiuterebbe a diminuire lo stress. Il nostro umore potrebbe ringraziarci.

In conclusione, anche se non è possibile prevenirli del tutto, basterebbero questi piccoli accorgimenti per combattere i problemi intestinali che ci affliggono durante l’autunno.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te