Bastano semplici accorgimenti per risolvere i 4 malanni peggiori tipici dell’estate

L’estate porta con sé vacanze, spiagge e mare scintillante, relax e divertimento. Godere della natura e dell’aria aperta dopo i mesi trascorsi in casa è fonte di salute per il corpo e la mente. Eppure col ritorno della bella stagione ritornano anche alcuni inconvenienti comuni legati al sole e al clima afoso.

In realtà, alle volte si tratta di vere problematiche fisiche, difficili da trattare e da sostenere. Altre volte, invece, si manifestano come fastidi di poco conto ma che sarebbe utile evitare. Bastano semplici accorgimenti per risolvere i 4 malanni peggiori tipici dell’estate. E in questo articolo scopriamo insieme quali sono.

Punture d’insetto, meduse e ricci di mare

Sicuramente non tutti sperimentano nella vita una reazione eccessiva alle punture di zanzare o altri insetti. Eppure non è difficile che dal gonfiore localizzato si passi alla febbre fino ai casi più gravi di shock anafilattico. Questo accade più spesso per punture di vespa, tafano e ape, ma anche alcuni tipi di zanzara. Stiamo molto attenti ad avere a portata di mano pomate antistaminiche, specialmente con i bambini. In caso di febbre, difficoltà respiratorie o simili sarà il caso di andare subito in guardia medica.

Stessa cosa per le meduse e il veleno dei loro tentacoli. In caso di contatto è fondamentale ripulire la ferita e utilizzare un prodotto apposito. In questo articolo si trova una guida alle punture di medusa e un rimedio efficace. Se invece capita di conficcarsi per sbaglio un aculeo di riccio di mare nel piede, rechiamoci subito in farmacia o in guardia medica. Sapranno come trattare il problema.

 L’aumento delle temperature causa spesso difficoltà di vario genere. Solitamente la prima si verifica in occasione di esposizioni al sole prolungate e prive di protezione. Ci sono persone che soffrono maggiormente il caldo eccessivo, pertanto dovrebbero proteggersi nelle ore più calde. La corretta idratazione, invece, è altamente consigliata per tutti. È l’unico modo per evitare di incorrere in un colpo di calore.

Resistere al caldo

Colpi di calore e disidratazione portano inoltre a problemi di digestione e/o alla comparsa di febbre. Ci accorgiamo di avere un colpo di calore per la presenza di nausea, diarrea, mal di testa forte, febbre. L’indigestione legata al caldo presenta sintomi simili. Nel caso si soffra di questo problema, bisognerà evitare cibi pesanti e che fermentano facilmente come latticini, frutta, caffè, piccante etc.

Concludiamo con le infezioni cutanee che spesso colpiscono i bambini. A scatenarle sarebbe il mix di salsedine, sole, umidità, batteri e funghi. Tra le infezioni più comuni ci sono le micosi da piscina, l’impetigine che causa vesciche e bolle e altre forme allergiche da mare. In questi casi è sempre bene recarsi nella farmacia o alla guardia medica più vicina.

Bastano semplici accorgimenti per risolvere i 4 malanni peggiori tipici dell’estate, adesso che li conosciamo possiamo goderci le vacanze in sicurezza.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te