Bastano questi 2 semplici ingredienti per rimuovere incrostazioni di calcare, fondi neri e macchie gialle da WC e dalla doccia

Quando si tratta di fare le pulizie di casa è importante non tralasciare nessun dettaglio, neanche l’angolo più nascosto. Questo non vuol dire perdere infinite ore e spaccarsi la schiena, perché se effettueremo una pulizia periodica o quotidiana, basterà dedicare poco tempo.

Non possiamo trascurare il bagno, che dovremo igienizzare opportunamente, quindi WC, lavandino e doccia saranno gli elementi principali a cui rivolgere maggiore attenzione. Se detergeremo bene, eviteremo la proliferazione dei batteri e che i cattivi odori rendano questa stanza insopportabile.

Bastano questi 2 semplici ingredienti per rimuovere incrostazioni di calcare, fondi neri e macchie gialle da WC e dalla doccia

Mantenere in ordine e ben pulito il bagno scongiurerà la formazione di macchie gialle o nere nelle varie superfici, rendendo impossibile la loro eliminazione. La comparsa di questi aloni potrebbe dipendere dal calcare o altri minerali presenti nell’acqua. Con il passare del tempo diventa più difficile fare sparire.

Invece di far accumulare lo sporco, non resterà che dedicare pochi minuti al giorno a questi particolari, utilizzando dei prodotti specifici. Molti usano la candeggina, sgrassatori universali, ma se controlliamo bene negli armadietti di casa, probabilmente non ci sarà bisogno di acquistare altri prodotti.

Largamente utilizzati per pulire, disinfettare e detergere la casa, l’aceto e il borace sarebbero degli elementi perfetti per sbiancare il piatto della doccia e i fondi scuri macchiati del water. Infatti, bastano questi 2 semplici ingredienti per rimuovere incrostazioni, ma anche eliminare efficacemente i cattivi odori che provengono dal bagno.

Quindi, prepariamo circa 125 ml di aceto bianco, 20 grammi di borace e qualche tazza di acqua calda. Esistono 2 procedimenti da mettere in pratica per effettuare le pulizie e rendere l’ambiente profumato. Potremmo prima distribuire la polvere di borace nei punti anneriti e incrostati, poi versiamo l’aceto bianco e lasciamo riposare per qualche ora prima di pulire i residui con acqua calda.

In alternativa, spruzziamo prima l’aceto, dopo 30 minuti aggiungiamo il borace in polvere, ne basteranno pochi cucchiai. Dopo 15 minuti versiamo dell’acqua calda. Quando eseguiamo questo procedimento è sempre meglio indossare dei guanti e allontanarci subito dopo avere aggiunto i nostri ingredienti.

Alternative naturali al 100%

Al posto del borace, insieme all’aceto potremmo mettere in campo il succo di un limone. Usiamo il mix come se fosse uno sgrassatore, quindi versiamo all’interno di uno spruzzino per direzionarlo meglio sulle macchie da togliere e sul calcare.

Anche l’acido citrico è un ingrediente naturale vantaggioso, perché elimina le incrostazioni più difficili e non ha prezzi elevati. Per le macchie di calcare usiamo il cetriolo, disponiamo qualche fettina sulla superfice da scrostare e dopo poche ore puliamo con un panno umido.

Approfondimento

Per sbiancare la plastica ingiallita di WC e mobili da giardino macchiati e anneriti non usiamo candeggina o acqua ossigenata ma questi ingredienti

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te