Bastano 3 ingredienti e meno di mezz’ora per cucinare questa pasta che rinfresca il palato, ma non è fredda

Chi non è un appassionato di cucina cerca di stare ai fornelli il meno possibile, sia d’inverno che, anche e soprattutto, in estate.

Essendo la stagione già di per sé calda, sembra uno sforzo abnorme accalorarsi ulteriormente per portare in tavola qualcosa di sfizioso.

Non a caso, in questo periodo dell’anno abbondano le insalatone con verdure fresche o stuzzichini simil aperitivo che non richiedono cottura.

Sul versante dolci, poi, il profumo inconfondibile della torta di mele, must autunnale, viene sostituito da preparazioni fredde come cheesecake e tiramisù.

Torniamo però alla portata principale di pranzi e cene, che molti identificano in un buon piatto di pasta.

Le temperature roventi ci spingono a mangiare pasta fredda, magari abbinata a verdure di stagione, mozzarelline e olive.

Ma c’è anche chi non è amante del genere e trova la pasta fredda particolarmente pesante e di conseguenza un po’ indigesta.

Il giusto compromesso potrebbe essere dunque rappresentato da questa pasta per cui bastano 3 ingredienti e meno di mezz’ora ai fornelli.

Si tratta delle linguine piccanti al limone, ingrediente che con le sue caratteristiche riesce a rendere fresco anche un piatto caldo.

Per realizzare questa ricetta ci occorreranno:

  • 240 g di linguine;
  • 2 cucchiai abbondanti di olio extravergine d’oliva;
  • 4 peperoncini secchi;
  • 2 limoni non trattati;
  • sale e pepe q.b.

Bastano 3 ingredienti e meno di mezz’ora per cucinare questa pasta che rinfresca il palato, ma non è fredda

In questo caso, il primo passaggio consiste nel mettere a scaldare l’acqua per la cottura della pasta, dedicandosi nel frattempo alla lavorazione dei limoni.

Dopo averli lavati e asciugati accuratamente, grattugiamo la scorza per poi tagliarli a metà ed estrarne il succo con un apposito spremiagrumi.

A questo punto, presa una padella antiaderente, facciamo scaldare i 2 cucchiai d’olio e lasciamo rosolare i peperoncini secchi per circa 10 minuti.

In questo modo, oltre ad ammorbidirsi, dovrebbero riuscire a trasferire tutto il loro forte aroma all’olio impiegato.

Una volta che l’acqua comincia a bollire, saliamo e buttiamo le linguine, che tuttavia non dovranno cuocere per più di 7-8 minuti.

Scoliamole e trasferiamole nella padella con l’olio aromatizzato al peperoncino, preparandoci al passaggio più importante: la mantecatura.

Aggiungiamo nella padella anche il succo di limone ed eventualmente un cucchiaio di acqua di cottura e mescoliamo così che la pasta assorba i sapori.

Non resta poi che servirla, guarnita con una spolverata di pepe a piacere.

Lettura consigliata

Facilissimo, fresco e leggero questo tiramisù senza uova e mascarpone che andrà a ruba non appena portato in tavola

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te