Bastano 20 giorni per piantare un melo dai semi del frutto e coltivarlo anche in vaso come il limone

Coltivare da sé piante, verdure e ortaggi restituisce sempre una grande soddisfazione. Quest’attività richiede, certamente, un po’ di sacrificio e la giusta dedizione. Le tecniche di coltivazione sono davvero tantissime e basterà solo scegliere quella che fa più al caso proprio.

Eppure bastano 20 giorni per piantare un melo dai semi del frutto e coltivarlo anche in vaso come il limone, grazie a quest’incredibile tecnica. Il risultato sarà una bellissima pianta che presto produrrà ottimi frutti da usare nei modi più diversi in cucina.

L’incredibile particolarità è che è possibile coltivare le piccole piante prodotte anche in vaso, proprio come il limone. Con specie come queste basta solo un piccolo ramo per farle nascere praticamente a costo zero.

Ecco, quindi, come coltivare un albero di mele dai semi alla pianta in pochissimo tempo.

I primi passaggi fondamentali

La primissima fase serve a procurarsi i semi necessari per la semina. Basterà tagliare una mela a metà e ricavare i piccoli semi scuri, aiutandosi con una posata e sempre molto delicatamente.

I semi sono pronti, quindi, per la vernalizzazione. Basterà procurarsi una piccola vaschetta in plastica, dotata di contenitore richiudibile. Può trattarsi dei contenitori per i latticini o di ogni strumento simile. Quindi, occorrerà ritagliare un pezzo di carta assorbente, con la stessa forma del fondo del contenitore.

Inumidire il lembo di carta, vaporizzando sopra un po’ d’acqua e collocare sul fondo 2 o 3 semi di mela. Sopra, posizionare un pezzo di carta della stessa grandezza del precedente. Vaporizzare altra acqua, chiudere il contenitore e riporre tutto in frigorifero.

Sembra incredibile ma bastano 20 giorni per piantare un melo dai semi del frutto e coltivarlo anche in vaso come il limone

Posizionare il contenitore in alto nel frigorifero. Trascorsi appena 10 giorni i semi avranno prodotto minuscole radici e saranno pronti per essere interrati. La principale accortezza è di dotarli di un terriccio molto drenante.

Preparare un piccolo vaso ripieno di terra. Praticare un foro al centro e, con l’aiuto di una piccola, prelevare i semi e interrarli nella buca.

Sono 2 le accortezze necessarie: non bisognerà mai toccare il seme germogliato con le mani e occorrerà posizionarli con la piccola radice verso il basso. Chiudere con la terra e vaporizzare altra acqua. Posizionare il vaso in una zona luminosa della casa, senza sole diretto.

Trascorsi 5 giorni dalla semina, ecco spuntare una bellissima pianta da coltivare in vaso, che bisognerà innestare per la produzione dei frutti.

Approfondimento

Per riprodurre il melograno e i suoi frutti all’infinito non servono margotta e talea ma quest’eccezionale trucchetto.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te